Dispositivi per tutte le tasche, le esigenze e le preferenze di sistema operativo. Acer allarga la propria offerta con quattro nuove proposte: i due-in-uno da dieci pollici Iconia Tab 10 e Iconia One 10, il convertibile da 11 pollici Spin 1 (con a bordo Windows), e un notebook solido e performante destinato ai videogiocatori, Nitro 5. I quattro modelli, di cui l'azienda farà le presentazioni ufficiali nei prossimi giorni al Computex di Taipei, si differenziano bene fra loro per destinazione d'uso, form factor e prezzo, ma si differenziano anche dalle proposte di fascia più alta lanciate i mese scorso. Rispetto alle ultime novità della concorrenza di Microsoft (il Surface Pro), di Hp (gli aggiornamenti di Spectre x2 ed Envy 13) e di Huawei (al debutto nei Pc con i Matebook X, D ed E), Acer ha il merito di non trascurare quella fascia di utenza interessata, sì, a modelli al passo con i tempi e curati nel design, con specifiche tecniche di fascia media ma non troppo costosi.

I due nuovi tablet, entrambi basati su Android 7.o Nougat ed entrambi in commercio dal prossimo luglio, si differenziano sostanzialmente per piccoli ma significativi dettagli di interfaccia, che giustificano la diversità di prezzo: l'Iconia One 10, proposto a 249 euro, dispone di due porte micro-Usb e di supporto OTG3 (per collegare dispositivi via Usb senza necessitare di drive), mentre l'Iconia Tab 10, in vendita a 179 euro, ne è privo. In compenso, il tablet più economico può vantare alcune caratteristiche multimediali apprezzabili come i quattro altoparlanti integrati, un subwoofer brevettato da Acer e lo schermo Quantum Dot (o Qled). Una tecnologia, quest'ultima, che si colloca a metà strada fra il Led e il più pregiato Oled, potendo riprodurre una gamma di colori più ampia e una luminosità più elevata rispetto al semplice Led.

L'Iconia Tab 10 si presta dunque meglio alla riproduzione audio e video, mentre l'Iconia One 10 è pensato per chi voglia collegare al tablet più dispositivi, usandolo come un “jolly”, uno strumento che all'occorrenza permette di trasferire file e di eseguire operazioni di lavoro. Entrambi i modelli utilizzano processori quad-core MediaTek e dichiarano un'autonomia massima di otto ore.

Iconia Tab 10

 

 

Più adatto a diventare occasionale strumento lavorativo è di certo lo Spin 1, un convertibile basato su Windows, con scocca metallica e schermo da 11,6 pollici e risoluzione Full Hd. È un modello particolarmente leggero (1,25 chili) e sottile (14 millimetri), che garantisce otto ore di funzionamento fra una ricarica e l'altra, rinunciando a qualcosa in termini di prestazioni rispetto allo Swift 3, anch'esso fresco di lancio. Mentre quest'ultimo impiega processori Intel Core, lo Spin 1 si limita ai Pentium o ai Celeron, a seconda delle configurazioni. Variabile è anche il valore dello storage interno (32, 64 o 128 GB su schede eMMMC), mentre la Ram (Ddr3L) è di 4 GB.

 

Spin 1

 

 

Acer ha sottolineato come questo modello si presti a un uso “creativo”, garantendo una precisa interazione sia sul touchpad sia scrivendo a mano libera sull schermo con la penna Active Stylus1 e con l'applicazione Windows Ink. Presenti a bordo il WiFi 802.11ac 2x2 (più veloce dello standard 802.11n 2x2) e la tecnologia BluelightShield (così Acer chiama la propria “modalità notturna”, che aiuta a limitare l'esposizione alla luce blu e quindi l’affaticamento degli occhi). Si potrà acquistare lo Spin 1 a partire dal mese di luglio, spendendo 399 euro per la configurazione di base.

Decisamente orientato al gaming è Nitro 5, un solido laptop da 15,6 pollici con tastiera retroilluminata di rosso, due ventole controllabili manualmente e un massimo di 32 GB di Ram configurabili. L'accoppiata processore-scheda grafica può ricadere su Intel Core di settima generazione e Nvidia GeForce GTX 1050 Ti, oppure su chip e Gpu di Amd.

 

Nitro 5