Dalla ricerca delle offerte al confronto dei prezzi, dalla prenotazione all'acquisto di titoli di viaggio, fino alla gestione del check-in e della partenza. Amadeus It Group è uno dei nomi di riferimento dell'industria del turismo: la sua piattaforma tecnologica sostiene ogni giorno una media di quattro miliardi di transazioni ed è di supporto all'attività quotidiana di agenzie di viaggio, aziende, compagnie aeree, aeroporti, alberghi, ferrovie e altro ancora. Per sostenere questo volume di operazioni, la scelta infrastrutturale di Amadeus è stata in cloud in versione open source, ovvero OpenStack, adottato però nella forma di una distribuzione commerciale.

In fase di selezione, l'azienda ha esaminato le alternative IaaS (Infrastructure-as-a-Service) sulla base della loro facilità di implementazione e della capacità di integrazione con altri prodotti. Si puntava a soddisfare le esigenze degli utenti interni ed esterni, rendendo più rapido l'accesso alle risorse e ai servizi It, migliorando l'automazione end-to-end e la disponibilità delle applicazioni. L'altra esigenza era quella di favorire l'adozione di approccio Agile e DevOps nello sviluppo software e nel lancio di nuovi servizi.

La scelta è dunque caduta sulla distribuzione OpenStack Vmware, prodotto facilmente integrabile con vSphere e Nsx del medesimo vendor (rispettivamente, piattaforma per la virtualizzazione dei server e della rete). Utilizzando Nsx con VMware Integrated OpenStack, Amadeus ha guadagnato agilità e flessibilità. Le applicazioni rivolte agli utenti sono diventate più rapide e più affidabili, sfruttando le reti virtuali e i servizi di sicurezza on demand senza la necessità di interventi manuali.

 

 

In particolare, Nsx viene impiegato per routing logico distribuito e il firewall distribuito attraverso la piattaforma IaaS. VMware Integrated OpenStack fornisce una base stabile per abilitare applicazioni e servizi “always on”, con il contributo di alcune funzionalità di vSphere (come vMotion) che riducono al minimo i tempi di inattività del carico di lavoro. La soluzione permette anche ad Amadeus di gestire e aggiornare l'ambiente OpenStack affidandosi unicamente alle proprie risorse It interne.

Nel complesso, la trasformazione dei data center di Amadeus ha aumentato la velocità dei servizi utilizzati da clienti interni ed esterni. Sono state, inoltre, automatizzate sia la configurazione sia l'implementazione di intere applicazioni con modelli OpenStack Heat, riducendo i tempi necessari per tali operazioni da settimane a meno di un'ora.