La trasformazione digitale italiana passa dalle imprese private, ma anche dal settore pubblico, dalla politica, dalle istituzioni e dalle università. Lo testimonieranno i molti esperti presenti all’evento Campania Digital Summit, organizzato a Napoli il prossimo 26 settembre da The Innovation Group: il palco ospiterà un notevole parterre de rois di personalità impegnate a promuovere la Digital Transformation in Italia. Dopo i gli eventi svoltisi a Genova e Roma, dedicati allo stato dell’arte della trasformazione digitale in Liguria e nel Lazio, Napoli è dunque la terza tappa del progetto “Digital Summit Regionali” di The Innovation Group e la scelta non è casuale: non soltanto è il capoluogo di una tra le più importanti regioni del Meridione, ma è la città selezionata da Apple per inaugurare la propria scuola per sviluppatori (la Apple Developer Academy, ospitata dall’Università Federico II).

Riparte quindi da qui la missione di The Innovation Group di accompagnare e promuovere l’innovazione nella Pubblica Amministrazione e nei sistemi territoriali, in collaborazione con i governi locali, le associazioni imprenditoriali, le università, i centri di ricerca e le Imprese. Il “Campania Digital Summit” sarà un momento di confronto tra i soggetti attivi nell’innovazione a tutto tondo (istituzionale, organizzativa e tecnologica), ma anche un momento di informazione e formazione sui temi emergenti dell’azione pubblica. L’evento vuol essere anche un palcoscenico per mettere in mostra le eccellenze della Regione Campania e dei sistemi territoriali e raccontare casi di successo di sviluppo e di innovazione regionale, che meritano di essere conosciuti a livello nazionale. Non da ultimo, il summit sarà una manifestazione di accountability, nella quale i vertici politici regionali renderanno conto ai cittadini di quanto finora realizzato e delle linee guida della futura programmazione regionale.

Si comincerà con una sessione plenaria mattutina, titolata “Lo sviluppo economico, le attività produttive e l’attuazione della digital transformation in Campania”, e si prosegue con tre sessioni parallele, dedicate a “Infrastrutture, trasporti e mobilità: il modello di sviluppo regionale”, Innovazione organizzativa: il nuovo welfare, le filiere della continuità assistenziale e la sanità digitale” e “La digitalizzazione come leva di promozione e sviluppo per i beni culturali e il turismo”. Nel pomeriggio, poi, spazio al dibattito sulle più tecnologie più promettenti e futuristiche, con una tavola rotonda intitolata “Le priorità dell’Agenda digitale nella Regione Campania: opportunità del 5G, intelligenza artificiale, IoT, robotica, big data e cybersecurity”. I lavori del Campania Digital Summit si concluderanno con la sessione plenaria“Le eccellenze dei territori e dell’industria campana verso l’economia del digitale”, in programma dalle ore 16.45 alle ore 18.00.

Luca Attias, Commissario Straordinario per l’Attuazione dell’Agenda Digitale

 

I nomi dei relatori già confermati parlano da soli: Rosa D’Amelio, Presidente del Consiglio Regionale della Campania; Valeria Fascione, Assessore Internazionalizzazione di Start Up – Innovazione, Regione Campania; Luca Attias, Commissario Straordinario per l’Attuazione dell’Agenda Digitale, Presidenza del Consiglio dei Ministri; Gaetano Manfredi, Rettore dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”; Giorgio Ventre, Direttore Scientifico della Apple Developer Academy, Università degli Studi di Napoli “Federico II”; Elio Catania, Delegato alla Crescita Digitale del Sistema Imprese di Confindustria; Ettore Cinque, Assessore Bilancio, Finanziamento del Servizio Sanitario Regionale, Informatizzazione dei Processi Amministrativi Regionali della Regione Campania; Corrado Matera, Assessore Sviluppo e Promozione del Turismo della Regione Campania; Antonio Marchiello, Assessore Attività Produttive e Ricerca Scientifica della Regione Campania; Pietro Spirito, Presidente dell’Autorità Portuale di Sistema del Mar Tirreno Centrale; Giuseppe Ferretti, Direttore Tecnico Sistemi Informativi del Consiglio Regionale della Campania; Roberto Barbieri, Amministratore Delegato di Gesac; Gianluca Postiglione, Direttore Generale di So.Re.Sa.; Antonio Marciano, Questore alle Finanze del Consiglio Regionale della Campania; Sylvain Bellenger, Direttore del Museo di Capodimonte; Simone Puksic, Presidente di Assinter Italia; Marco Gay, Presidente di Anitec-Assinform; Luigi Nicolais, Presidente di Campania Digital Innovation Hub; Francesca Jacobone, Presidente di Zètema Progetto Cultura; Vito Merola, Direzione Generale per l’Università, la Ricerca e l’Innovazione della Regione Campania; Carlo Borgomeo, Presidente di Fondazione con il Sud; Massimo Bisogno, Responsabile Sistemi Informativi di ITSC, Ricerca e Innovazione, Agenzia Campania per la Mobilità, le Infrastrutture e le Reti (ACaMIR).

Elio Catania, Delegato alla Crescita Digitale del Sistema Imprese di Confindustria

 

Il summit è organizzato da The Innovation Group in collaborazione con il Consiglio Regionale della Campania, la Giunta Regionale della Campania e l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, tant’è che la sede scelta per l’evento è il Polo Universitario di San Giovanni a Teduccio, complesso gestito dall’Università “Federico II”. Tutti i dettagli sull’agenda e sulla logistica sono disponibili sul sito di The Innovation Group, da cui è anche possibile registrarsi per partecipare gratuitamente al Campania Digital Summit.