Il marketplace di Azure si arricchisce di una nuova offerta. Microsoft ha annunciato la disponibilità generale di Managed Applications, servizio che permette ai clienti di distribuire le proprie applicazioni consentendo però a un partner di gestirle in modo sicuro rimanendo nell’ambiente aziendale. In questo modo realtà come gli sviluppatori di software indipendenti, i managed service provider e i system integrator possono offrire un set di soluzioni completamente gestite e chiavi in mano sfruttando Resource Manager. I partner Microsoft possono pubblicare le app sul marketplace di Azure, passando dal Cloud Partner Portal, arricchendo poi il tutto con opzioni di supporto e di management del ciclo di vita dei servizi. Secondo il colosso di Redmond la nuova offerta rappresenta una novità assoluta per il cloud pubblico.

Corey Sanders, director of compute di Azure ha spiegato che tutte le applicazioni gestite sono sostenute da un’infrastruttura preconfigurata “impacchettata” in un servizio unico, sotto al diretto controllo del partner. Gli applicativi sono completamente immutabili, perché qualsiasi modifica a livello di configurazione può essere eseguita soltanto in modo esplicito all’interno del ciclo di vita.

“Sia che si tratti di applicazioni complesse, personalizzate e manutenute dal Msp o applicazioni pacchettizzate distribuite da un software vendor, i clienti possono concentrarsi esclusivamente su quanto è necessario per accelerare la trasformazione di business, senza preoccuparsi troppo del resto”, ha scritto Sanders. “Managed Applications […] unisce il meglio del SaaS e dello IaaS”.