Per distinguersi dalla massa e infischiarsene delle mode, mettendo comunque in tasca un dispositivo dalle ottime caratteristiche tecniche, BlackBerry ci invita a spendere non poco: 750 dollari. Questo il costo di listino del nuovo BlackBerry Priv, il primo terminale Android proposto dall’azienda canadese, fino a ieri fedelissima al proprio sistema operativo. La notizia non è ufficiale, o meglio lo è la fonte ma non la modalità con cui è arrivata: sul sito americano di BlackBerry, nella sezione dello store online, è comparsa e poi è stata prontamente rimossa una pagina dedicata al Priv, con tanto di specifiche tecniche e prezzo.

Non è chiaro se si sia trattato di un errore o di un calcolato teaser, in ogni caso la pubblicazione ha confermato come il nuovo smartphone, chiacchierato da tempo, sia una scommessa di alto profilo, che punta su caratteristiche tecniche elevate e su un design non troppo comune con tastiera fisica a scomparsa.

Come suggerito dai rumors, il Priv avrà uno schermo da 5,4 pollici, e dalla scheda tecnica si evince che sarà capace di visualizzare 2560 x 1440 pixel, con 540 dpi di densità. Confermati anche il processore, un Qualcomm Snapdragon 808, la memoria Ram da 3 GB e le due fotocamere, una da 18 e una da 2 megapixel. La batteria a 3.410 mAh, stando alla scheda tecnica, garantirà fino a 22 ore di utilizzo. Per quanto riguarda la distribuzione, nel Nord America i preordini partiranno il 23 ottobre, mentre non ci sono indicazioni per il mercato italiano.