Il Centro di ricerca aerospaziale di Colonia è stato vittima di un attacco mirato e coordinato, e stando a quanto riportato dal quotidiano Der Spiegel i computer utilizzati da ricercatori e amministratori di sistema sono erano infestati di spyware e virus.

Il caso è emerso quando il Centro aerospaziale tedesco (DLR) di Colonia ha contattato il Centro di Cyber Difesa Nazionale di Bonn riportando di avere individuato del malware sui Pc della struttura. Stando a quanto riferito dai media tedeschi si è trattato di un attacco "coordinato e sistematico" perpetrato mediante trojan progettati per autodistruggersi nel momento in cui venivano scoperti, oltre ad altri tipi di malware che sono stati silenti per alcuni mesi prima di essere attivati.

Centro aerospaziale tedesco sotto attacco

Al momento non sono stati individuati i responsabili dell'attacco, che viene definito dal Governo tedesco come "estremamente grave", perché sembrerebbe che gli hacker abbiano mirato a rubare informazioni relative alla capacità di difesa spaziale del Paese.

Secondo Der Spiegel nei codici sarebbero stati trovati caratteri cinesi ed "errori di battitura ricorrenti" che potrebbero suggerire una matrice orientale, anche se non è da escludere che le informazioni siano state camuffate per sviare le indagini. Anche l'NSA non è esclusa dai sospetti, viste le informazioni che sono circolate nei mesi scorsi riguardo allo spionaggio ai danni della Germania.

Tag: sicurezza