Più sicurezza per l’Internet delle cose industriale. È questo l’obiettivo che vuole raggiungere Cisco con la presentazione di una nuova soluzione che poggia sui servizi di IoT System Security proposti dal vendor e si rivolge alle aziende del settore manifatturiero, dei trasporti, dell’oil&gas e al mondo delle utility. Per restare competitive, le realtà che operano in questi mercati devono essere più produttive, offrire un valore maggiore e costruire esperienze positive per i clienti finali. Pena l’oblio: secondo dati del Global Center for Digital Business Transformation, infatti, il 40% delle imprese oggi leader perderà il proprio primato nei prossimi cinque anni a causa della rivoluzione digitale. La nuova offerta di Cisco per l’IoT, unita ad quattro nuove soluzioni industrial, consente di connettere macchine e altri asset, di abbattere i silo informativi e di digitalizzare i dati provenienti dalle diverse linee di business in modo integrato. La prima novità si chiama Connected Machines for Digital Manufacturing ed è un’architettura interconnessa che permette di collegare le macchine in modo rapido, standard e ripetibile.

Smart Connected Pipeline for Digital Oil and Gas consente invece alle aziende del settore petrolifero di controllare in modo più capillare le reti di condotte, proteggendole da incidenti o cyberattacchi. L’operatività risulta quindi più sicura, sia dal punto di vista fisico sia dal punto di vista digitale, oltre che più efficiente. Substation Security for Digital Utilities è una architettura connessa rivolta alle reti elettriche, per offrire servizi più affidabili ed efficienti, in quanto oggi è necessario aggiungere nuovi livelli di sicurezza fisica e logica sulle reti elettriche nazionali, anche a seguito di normative sempre più stringenti.

Connected Mass Transit for Digital Transportation è stata pensata per il settore dei trasporti e, grazie, a un’architettura di rete convergente basata su Cisco IoT System, i gestori dei sistemi possono ora ottenere di più da automazione, collaboration e video, oltre che operare con agilità in cloud e con sistemi di fog computing. La soluzione mette al primo posto la sicurezza fisica e digitale: dal centro di controllo alle stazioni, sulla strada, sulle rotaie e a bordo dei mezzi.

Infine, il punto centrale della nuova offerta di Cisco: IoT System Security, costituito da una serie di prodotti per la connettività sicura, la visibilità e il controllo. La gamma include ad esempio una nuova appliance dedicata (Isa-3000, per visibilità applicativa, impostazione delle policy e difesa dalle minacce) e una soluzione di Security Fog Data Services. La rete IoT si può così comportare come un “sensore” e un agente attivo per l’applicazione delle politiche di protezione dei network in router e switch. La gamma offre inoltre anche soluzioni per la sicurezza fisica in ambito IoT, quali videocamere di sorveglianza, controllo degli accessi, gestione della videosorveglianza con funzioni di analytics evolute dedicate alla sicurezza.