Amd porta una marcia in un più nelle workstation con FirePro W9100 32GB, nuova variante della gamma di schede grafiche in circolazione da un paio di anni. Il modello presentato in occasione dell’ultimo National Association of Broadcasters Show è il primo al mondo a poter vantare 32 GB di memoria Gddr5, puntando a supportare applicazioni molto intense dal punto di vista grafico.

La nuova Gpu, attesa sul mercato nel secondo trimestre di quest’anno (quando sarà distribuita a partner e Oem), costerà intorno a cinquemila dollari, mentre per la precedente versione da 16 GB si stima un ribasso di prezzo intorno ai tremila dollari.

La FirePro W9100 da 32 GB introduce, inoltre, il plugin Amd FireRender per 3ds Max di Autodesk, che abilita il rendering di workflow in 4K per le applicazioni di realtà virtuale. Fatta eccezione per il raddoppio della capacità di memoria, le caratteristiche restano invariate rispetto al modello precedente: chip Hawaii con 2816 stream processor attivi, 176 unità texture e 64 Rops, 320 GB7s di larghezza di banda, interfaccia a 512-bit, 5 GHz di frequenza, supporto alla risoluzione di schermo 4K, raffreddamento “active discreet cooling” e sei accessi Mini DisplayPort 1.2.

Il paragone più immediato, sia per prezzo (4.900 dollari) sia per il periodo di lancio (qualche settimana fa) è la Nvidia Quadro M6000, che rappresenta a sua volta un aggiornamento di un precedente modello. Come nel caso della FirePro W9100, l’update consiste in un raddoppio della memoria: non da 16 a 32 GB, però, ma da 12 a 24 GB. La memoria di Nvidia opera, in compenso, a una frequenza di 6,6 GHz.