Anche i monitor sono in crisi. Secondo una ricerca svolta da Idc nel secondo trimestre del 2014 le spedizioni globali di monitor ammontano a 32,5 milioni di unità. Questo risultato evidenzia un calo anno su anno del 2,9%. Idc afferma che la tendenza negativa è destinata a proseguire, e che nel 2018 verranno spedite soltanto 107 milioni di unità.

"Nonostante il calo complessivo, negli Stati Uniti c'è stata una crescita trimestre su trimestre dell'11% e un lieve aumento nelle spedizioni in Asia e nel Pacifico (escluso il Giappone). Inoltre, le spedizioni totali hanno superato le previsioni del 4%", commenta Keerthi Maganti, analista di Idc.

In riferimento alle caratteristiche tecniche è emerso che l'adozione di prodotti con tecnologia Led continua ad aumentare. Nel secondo trimestre del 2014 la quota di mercato dei prodotti con questa tecnologia è salita ulteriormente, al 93%, con un incremento anno su anno del 10,5%. I monitor touch rappresentano ancora un piccolo segmento con quote di mercato pari allo 0,4% e vendite concentrate per il 39,5% negli Stati Uniti.

Per quanto riguarda le dimensioni dello schermo, le versioni da 21.x pollici sono quelle di maggiore successo (22,5% nel secondo trimestre del 2014). Il formato 16:9 continua a dominare con una quota di mercato dell'82,4%, ed è circa sette volte più diffuso del 16:10.

Nel secondo trimestre di quest'anno, Dell mantiene il ruolo di primo fornitore mondiale con una quota di mercato complessiva del 15,4%, corrispondente a 5 milioni di unità spedite. Seguono nell'ordine, nella classifica a volume, Samsung (12,8%), HP (12%), Lenovo (9,8%) ed LG (9,4%). Nonostante Samsung si classifichi seconda in termini di spedizioni totali mantiene il primato del fatturato: 1,04 miliardi dollari nel secondo trimestre del 2014.