postarsi da un dispositivo all'altro senza perdere un secondo di tempo per ritrovare il filo delle proprie attività non sarà più un problema ora che Samsung Flow sta per abbracciare l'intero universo di Windows 10. L'applicazione nata due anni fa insieme al Galaxy S6 (e alla variante Edge) finora si è rivolta ai soli proprietari di tablet Galaxy TabPro S, consentendo un'esperienza utente senza interruzioni, insomma un vero “flusso”, come suggerisce il nome.

L'app permette di visualizzare sul tablet le notifiche ricevute dallo smartphone (e poi di rispondere indifferentemente dall'uno o dall'altro), di accedere al primo usando il lettore di impronta digitale del secondo, o ancora di scabiare rapidamente contenuti tramite WiFi, Bluetooth o Nfc. È anche possibile utilizzare una medesima applicazione su entrambi i terminali (per esempio cercare un indirizzo su Google Maps dal tablet e far aprire la mappa sul telefono), oppure riprendere la lettura di un documento esattamente là dove si era interrotta.

Ora l'azienda sudcoreana ha annunciato un'estensione di tutte queste possibilità. Fra qualche settimana sarà lanciata una diversa applicazione Samsung Flow compatibile con tutti i Pc e tavolette Windows 10 e non più soltanto con il Galaxy TabPro S. Si potrà dunque, fra le altre cose, sbloccare un computer o tavoletta con accesso protetto utilizzando il fingerprint reader del telefono o phablet di Samsung (al momento, i modelli compatbili sono Galaxy S7, Galaxy S7 edge, Galaxy S6, Galaxy S6 edge, Galaxy S6 edge+, Galaxy Note 5, Galaxy A5 2016 e Galaxy A7 2016).

Il rilascio della nuova app, a detta del sito Sammobile, sarà immediatamente successivo all'aggiornamento di Windows 10 previsto per l'inizio di aprile. È piuttosto scontata un'osservazione: in tempi di proliferazione dei dispositivi – chi non possiede almeno un Pc o tablet, uno smarpthone e magari uno smartwatch? - ci sarà sempre più bisogno di applicazioni come questa, in grado di fare da “ponte” fra un oggetto tecnologico e l'altro.