Teradata fa un doppio passo in direzione dell’analisi e della gestione dei Big Data. A distanza di un giorno l’azienda specializzata in data warehousing ha portato in casa due nuove proprietà, ovvero Revelytix e Hadapt, la cui tecnologie e i cui dipendenti diventeranno parte di Teradata Labs, divisione di Teradata dedicata alla ricerca e sviluppo.

Si tratta in entrambi i casi di società il cui business ruota intorno ai dati e che hanno alle spalle una storia relativamente giovane. Nel caso di Revelytix, la tecnologia portata in dote risolve il problema della governance dei dati e della comprensione dei metadati in Hadoop. Nata sei anni fa, la società ha sviluppato una tecnologia proprietaria per la gestione dei metadati e una profonda competenza nell’integrazione delle informazioni aziendali. Con la sua acquisizione, Teradata guadagna strumenti per la gestione e preparazione dei dati in Hadoop, potendo offrire metadati integrati, l’estrazione e il wrangling dei dati in un’unica soluzione software.

Azienda nata quattro anni fa, Hadapt ha invece il suo cavallo di battaglia nella Adaptive Analytical Platform, una piattaforma che consente la combinazione di Hadoop e analisi Sql. Con questo acquisto Teradata guadagna sia la proprietà intellettuale sia un team di ingegneri esperti dotati di una profonda conoscenza in materia di Big Data, che contribuiranno a potenziare e far progredire la Teradata Unified Data Architecture.

Diamo il benvenuto al personale di Revelytix e Hadapt con i quali certamente Teradata Labs sarà in grado di velocizzare la consegna di soluzioni big data ai nostri clienti,” ha dichiarato Scott Gnau, presidente di Teradata Labs.“L’apporto degli asset fondamentali di queste aziende evidenzia il continuo impegno di Teradata in innovazione e nell’apporto di valore ai clienti, grazie all’estensione del portfolio dedicato ai Big Data e all’espansione delle funzionalità della Teradata® Unified Data Architecture”.