La gestione delle chiavi crittografiche diventa un servizio sulla nuvola. Equinix ha lanciato Smartkey, soluzione Software-as-a-Service (SaaS) sviluppata per semplificare la protezione dei dati su qualsiasi cloud o destinazione. La novità sfrutta la piattaforma interconnessa a livello globale di Equinix, con oltre 190 data center International Business Exchange (Ibx) in 48 mercati, per ospitare le chiavi su reti e ambienti ibridi multicloud, separandole dai dati. La loro posizione viene comunque mantenuta vicina alle informazioni, in modo da non inficiare le prestazioni. La riservatezza delle informazioni è garantita dalla tecnologia Intel Sgx (Software Guard Extensions) e la soluzione è alimentata dalla nuova generazione Hsm di Fortanix, oltre a integrare la crittografia Runtime di Fortanix. In questo modo gli amministratori It possono applicare policy per migliorare la governance aziendale, erogando al contempo prestazioni ottimali, e semplificare la gestione delle chiavi in ambienti eterogenei.

SmartKey è il nuovo passo successivo in una serie di iniziative di copertura, connettività e servizi adiacenti che Equinix fornirà attraverso l’evoluzione della propria piattaforma. Se implementato come parte di una strategia interconnection oriented architecture (Ioa), SmartKey consente ai professionisti di seguire una strategia di crittografia end-to-end a livello globale, coerente con un controllo centralizzato su accesso, latenza, conformità e prestazioni.

Smartkey è già disponibile a livello globale ed espanderà i punti di presenza fisici in più regioni per supportare particolari richieste di sovranità dei dati. La colocation in un data center Equinix Ibx non è richiesta per utilizzare il servizio e i clienti possono provare la novità per un periodo di prova di trenta giorni, senza impegno.