I filmati diffusi su Facebook diventeranno ancora più interattivi grazie a Vidpresso. Il colosso di Menlo Park ha rilevato la piccola startup dello Utah (sette dipendenti, si tratta di un’operazione di acquisizione di talenti e tecnologia), che permette ai video editor in erba di aggiungere funzionalità social alle loro creazioni, con la possibilità di integrare ad esempio commenti e sondaggi da varie piattaforme come Twitter, Periscope, Youtube e la stessa Facebook. Non è nota la cifra dell’acquisizione, ma la startup in sei anni di attività ha raccolto circa 120mila dollari di finanziamenti: è probabile quindi che l’operazione non abbia pesato molto sulle casse della creatura di Mark Zuckerberg. I dipendenti di Vidpresso, a quanto pare, si uniranno ai team dell’azienda californiana nel quartier generale di Menlo Park e negli uffici di Los Angeles e Londra.

Ma, nel mentre, continueranno a fornire i propri servizi a giganti del calibro di Nasdaq e Buzzfeed. Altri clienti della startup sono Ktxl, Univision, Turner Sports, Ted ed Nbc e, secondo quanto dichiarato da Facebook a Techcrunch, il servizio diventerà gratuito. Saranno però da verificare i cambiamenti che la piattaforma blu deciderà di apportare a Vidpresso e, in particolare, se vorrà mantenere aperte le integrazioni con i social network concorrenti, tra cui spiccano ovviamente Twitter e Youtube.

Proseguono così gli investimenti di Mark Zuckerberg sul fronte dei video e dei contenuti multimediali. Un settore sempre più proficuo, ma che genera incassi soprattutto dalle grandi star del Web e dai colossi dell’intrattenimento. L’obiettivo dell’acquisizione di Vidpresso è democratizzare sempre più la produzione di filmati di qualità, aggiungendovi quel tocco di interazione social che, in questi casi, non guasta mai.