Asus ha chiuso definitivamente la porta a Windows Vista: gli apprezzati Eee PC si concederanno solo a Windows 7 o al vecchio XP. Jerry Shen, CEO del colosso taiwanese, ha confermato che i netbook che usciranno nel 2009 non saranno commercializzati in versione Vista a causa delle sue richieste hardware.

Per quanto riguarda, invece, le prime soluzioni Eee PC con display touch-screen è confermata la loro presentazione durante il CES 2009 di Las Vegas – programmato per il prossimo gennaio. Le piattaforme di riferimento, probabilmente, continueranno ad essere Windows XP e Xandros Linux.

Fra le altre novità future: un prezzo di listino minimo di circa 200 dollari, interfaccia Easy Mode per Windows XP quanto mai simile a quella Xandros Linux, tempi di avvio migliorati e sistema di gestione energetica evoluto per migliorare l'autonomia.