Google dovrà pagare una multa di 17 milioni di dollari per avere bypassato le impostazioni sulla privacy degli utenti di Safari installando fra il 2011 e il 2012 dei cookie per il monitoraggio della pubblicità. Si sommano alla super multa da 22,5 milioni di dollari contrattata lo scorso anno dall'azienda con la Federal Trade Commission.

Questione di privacy

Questa volta i beneficiari saranno 37 Stati degli USA e al distretto federale della Columbia, gli stessi che avevano denunciato l'azienda anche per avere raccolto indebitamente dati sensibili dalle reti Wi-Fi captate nel passaggio delle vetture di Street View. Allora l'incasso era stato di sette milioni di dollari.

Per chiarezza: quando emerse il problema dei cookie di Google che aggiravano le impostazioni della privacy degli utenti Safari partirono denunce da più parti. Ad agosto 2012 l'azienda si accordò con la Federal Trade Commission per una multa forfettaria di 22,5 milioni, ma la vicenda con gli altri querelanti non era chiusa. Adesso è stata sanata anche la parte statale.

Tag: google