La personalizzazione della ricerca online con Google potrebbe diventare ancora più efficiente grazie ad una nuova funzione denominata Preferred Sites. Da qualche giorno - sempre che sia stato attivato sul proprio profilo l'opzione SearchWiki - Google consente di digitare degli indirizzi web nella pagina delle preferenze di ricerca. In pratica è come si "promuovessero" per qualità una serie di siti preferiti, in modo che ogni risultato di ricerche appartenente a quei domini venga visualizzato in cima all'elenco.

Al momento è previsto che questa elaborazione sia strettamente personale e non condivisibile, ma è evidente che la strategia di Google sia quella di affidarsi sempre di più alle valutazioni degli utenti – nel rispetto dello spirito web 2.0.

La speranza è che le future implementazioni degli algoritmi di Google, che decidono il ranking dei risultati, mixino adeguatamente gusti personali, autorevolezza, innovazione… e capacità di premonizione.