I fan club gestiti direttamente da artisti, brand e sportivi sbarcano su Facebook. Il social network ha iniziato il rollout globale di Groups for Pages, nuova funzionalità che permette agli oltre 70 milioni di Pagine di creare delle vere e proprie community direttamente sulla piattaforma. In questo modo quelli che Chris Cox, chief product officer di Facebook, chiama “super fan” potranno prendere parte a dibattiti quotidiani alimentati dalle aziende o dalle singole celebrità che hanno una Pagina sul social. Al colosso di Menlo Park l’idea è venuta dall’esperienza del Washington Post: alcuni giornalisti del quotidiano si sono fatti promotori di un gruppo, chiamato PostThis, con cui i reporter possono entrare in contatto diretto con i lettori per raccontare loro come nascono gli articoli in redazione.

“Una sorta di versione digitale delle lettere al direttore, ma con una discussione in tempo reale”, ha spiegato in un post Cox. “I fan ne sono rimasti entusiasti e il Washington Post ci ha spiegato che mettere in collegamento la redazione con i lettori più appassionati, e i lettori fra loro, è stato un vero e proprio successo”.

Per attivare un nuovo gruppo, gli utenti dovranno cercare nella pagina che hanno creato i nuovi pulsanti appena introdotti da Facebook: possono essere linkati gruppi già esistenti oppure è possibile crearne di nuovi. Un modo come un altro per cercare di indirizzare persone con gusti e opinioni in comune nello stesso contenitore, diminuendo così il rischio di “zuffe” virtuali.