Samsung scalda i motori in vista del Ces 2018 di Las Vegas, almeno dal punto di vista dei Pc portatili. L’azienda ha presentato l’aggiornamento della serie Notebook 9, con tre nuovi modelli che arriveranno sul mercato già a dicembre in Corea del Sud e nel primo trimestre dell’anno prossimo negli Usa. Il primo si chiama Pen ed è la vera novità del trio: un 2-in-1 da 13,3 pollici con stylus S Pen integrato e molto simile nelle specifiche al Notebook 9 Pro svelato in primavera. Il processore è un Intel Core i7, con 16 GB massimi di memoria e Ssd su Pcie Nvme fino a 512 GB. Ruotando lo schermo (risoluzione 1.920 x 1.080) grazie alla cerniera, è possibile utilizzare il computer come tablet. Completano il quadro una porta Hdmi e una Usb-C, oltre a un ingresso Usb-A e a un vano microSd. La videocamera supporta la tecnologia di riconoscimento facciale Windows Hello.

Gli altri due modelli sono un mero aggiornamento hardware dei Notebook 9 da 13,3 e 15 pollici. Entrambi monteranno i nuovi processori Intel Core i7 di ottava generazione (Coffee Lake), fino a 16 GB di memoria, Ssd Pcie Nvme fino a 1 TB, tre porte Usb (la soluzione da 15 pollici prevede anche l’opzione Thunderbolt 3) e uno slot microSd. I Pc presentano anche una webcam da 720p e il lettore di impronte digitali.

La risoluzione massima del display è di 1.920 x 1.080 pixel, con Gpu Intel Hd Graphics integrata di serie. Sul modello più grande può essere montata una scheda grafica Nvidia Geforce Mx150 (Gddr5 2 GB). Il peso della variante da 13,3 pollici è di 995 grammi, mentre per il notebook da 15 si sfiora quota 1,3 chili. Le scocche sono realizzate completamente in metallo e i due Pc integrano una batteria Hexacell da 75 Wh.

 

 

Samsung ha specificato che si tratta della batteria più grande e potente mai utilizzata in uno dei propri notebook e supporta il fast charging. Inoltre, grazie alla tecnologia sfruttata i Notebook 9 prevedono un’alimentazione always-on. I prezzi non sono ancora stati comunicati, così come l’eventuale disponibilità nel nostro Paese, ma è probabile che circoleranno maggiori informazioni durante il Ces 2018.