Scalabilità, prestazioni e costi. Sono questi i tre parametri su cui si è concentrata Netgear nello sviluppare le due nuove serie di switch Prosafe M4200 e M4300 per le piccole e medie imprese: realtà che, al pari delle grosse aziende, devono oggi far fronte a una crescita esponenziale del traffico dati e alla sua corretta gestione. Le nuove soluzioni di Netgear, già disponibili, sono dotate di tecnologie come lo stacking virtuale e la distributed link aggregation, per garantire il massimo throughput e la creazione di collegamenti ridondanti senza incappare in loop. Entrambe le piattaforme di switching supportano lo stacking da 10G. La serie Prosafe M4200 Intelligent Edge è la prima al mondo, secondo quanto dichiarato dal vendor, a essere dotata di otto porte full Poe+ e multi velocità da 1G e 2,5G combinate con due uplink da 10G.

La soluzione è stata progettata per ottimizzare l'installazione degli access point 802.11ac Wave 2 in un numero massimo di otto, grazie anche ai due uplink da 10G. Il nuovo prodotto di Netgear è compatibile con la maggior parte delle soluzioni switch e wireless gestite e può essere installato in modo semplice, sia a parete sia in un rack standard da 19 pollici in modo da ottimizzare il posizionamento e l’efficienza degli access point.

La serie Prosafe M4300 Intelligent Edge con full PoE+ offre una scalabilità da 24x1G a 48x10G, con funzionalità L2, L3, L4 e supporto Ipv4 e Ipv6 per le implementazioni edge e core anche nelle piccole e medie imprese. I modelli da 10 Gigabit possono essere disposti in stack con i modelli da 1 Gigabit della serie, per offrire tipologie di stacking leaf-spine per le velocità di linea. Le architetture con chassis virtuale e inoltro senza interruzioni (Nsf) offrono poi un’alta disponibilità con hitless failover nello stack.

 

Lo switch Prosafe M4200, nell'icona invece il modello M4300

 

Gli alimentatori modulari doppi ridondanti presenti in tutti i modelli delle piattaforme contribuiscono inoltre alla gestione della continuità aziendale. Infine, la gamma di funzioni Layer 3 include il routing statico, dinamico e basato su criteri: gli switch M4300, quindi, possono affrontare le sfide delle reti definite dal software (Sdn) grazie anche alla presenza del protocollo OpenFlow 1.3.