Le spedizioni di tablet nell'ultimo trimestre del 2012 hanno raggiunto la quota record di 52,5 milioni di unità in tutto il mondo, equivalenti a una crescita del 75,3% rispetto ai 29,9 milioni di unità spediti nell'ultimo trimestre del 2011. Rispetto al periodo luglio-settembre 2012, invece l'incremento è stato del 74,3% (erano stati conteggiati 30,1 milioni di unità).

Apple iPad mini

I dati sono stati calcolati da IDC, che imputa il successo dei tablet al calo del prezzo medio di vendita, unito all'ampliamento dell'offerta. "L'annuncio di nuovi prodotti da parte delle aziende leader del settore, e l'arrivo di Microsoft fra i concorrenti in gioco, hanno portato a un aumento dell'interesse da parte dei consumatori e un'impennata delle vendite durante il periodo natalizio" ha spiegato Tom Mainelli di IDC nel documento riassuntivo.

Mainelli ha tenuto inoltre a sottolineare il "netto contrasto fra l'andamento in continua crescita dei tablet e la crisi dei PC, le cui spedizioni sono calate nel corso dell'ultimo trimestre 2012 per la prima volta in più di cinque anni".

Per quanto riguarda la classifica dei produttori, Apple si riconferma alla guida del settore. L'azienda di Cupertino nei tre mesi in esame ha spedito 22,9 milioni di unità, che corrispondono a un aumento del 48,1 percento delle spedizioni rispetto allo stesso trimestre dello scorso anno.

IDC riconosce il merito di questo successo all'arrivo dell'iPad mini, le cui vendite si sono sommate a quelle dell'iPad 4. Ricordiamo per completezza d'informazione che oltre a questi due modelli è tuttora in commercio il vecchio iPad 2.

Produttore Spedizioni 4Q12 Market Share 4Q12 Spedizioni
4Q11
Market Share
4Q11
Crescita
percentuale
4Q12/4Q11
1. Apple 22,9 43,6% 15,1 51,7% 48,1%
2. Samsung 7,9 15,1% 2,2 7,3% 263,0%
3. Amazon 6,0 11,5% 4,7 15,9% 26,8%
4. Asus 3,1 5,8% 0,6 2,0% 402,5%
5. Barnes & Noble 1,0 1,9% 1,4 4,6% -27,7%
Altri 11,6 22,1% 5,5 18,5% 77,4%
Totale 52,5 100% 29,9 100% 75,3%

Nonostante i dati appena descritti, le quote di mercato complessive di Apple si sono contratte per il secondo trimestre consecutivo: al 31 dicembre l'azienda di Tim Cook aveva un market share del 43,6%. Merito della forte concorrenza da parte dei produttori Android, e in primis di Samsung, che ha registrato una crescita pari al 263 percento rispetto allo stesso trimestre del 2011. La sud coreana ha spedito quasi 8 milioni di prodotti conteggiando sia i modelli Android sia quelli con Windows 8, e alla fine si è accaparrata una quota di mercato pari al 15,1%.

In forte aumento anche Amazon e Barnes & Noble. La prima ha venduto più di 6 milioni di tablet fra settembre e dicembre, portando la sua quota di mercato all'11,5%, rispetto all'8,3% del trimestre precedente. La crescita rispetto all'ultimo trimestre del 2011 è stata del 26,8%. Anche in questo caso, come per i concorrenti, non è dato sapere la ripartizione delle vendite fra i vari modelli a listino.

A fare notizia, più dei record e dei soliti nomi in classifica, è l'assenza di Microsoft, che ha esordito con Surface RT nel corso del trimestre ma non è riuscita a registrare numeri sufficienti per rientrare nella top 5. IDC specifica che le spedizioni del tablet con Windows RT sono state poco meno di 900.000.

"I dispositivi basati sui nuovi sistemi operativi Windows 8 e Windows RT non sono riusciti a guadagnare molto terreno nel trimestre dell'esordio. La reazione verso Surface RT è stata di indifferenza nel migliore dei casi" scrive Ryan Reith nella relazione conclusiva di IDC.

"Reputiamo che Microsoft e i suoi partner debbano adeguarsi rapidamente al mercato, realizzando prodotti con schermi più piccoli e prezzi più bassi. Nel lungo periodo, i consumatori potrebbero aumentare e convincersi della maggiore utilità dei prodotti di fascia alta con un sistema operativo desktop standard. Fino ad allora però i prezzi medi devono scendere per far crescere i volumi" ha concluso Reith.

Tag: tablet