Il backup firmato Acronis è più completo. Per i molti clienti di Microsoft Office 365, la soluzione di data protection più recente, Acronis Backup 12, è stata aggiornata con l'aggiunta di nuove funzionalità di protezione e archiviazione della posta elettronica. Lanciata la scorsa estate, la soluzione supporta già altre 15 piattaforme, fra cui i Pc Windwos e macOs, i server fisici Windows e Linux, i server virtuali Microsoft Hyper-V e Vmware vSphere, le macchine virtuali di Azure e le istanze di Amazon EC2, i dispositi iOS e Android e applicazioni come Microsoft Exchange, Sql Server, SharePoint e Active Directory.

Ora, con quest'ultimo aggiornamento, Acronis Backup fornisce un una misura di sicurezza aggiuntiva per tutto ciò che transita dalla versione cloud di Outlook. “Oggi le piccole imprese dipendono sempre più dai servizi Microsoft basati sul cloud per gestire le proprie attività”, ha commentato Serguei Beloussov, fondatore e Ceo di Acronis. “Il backup per email di Microsoft Office 365 estende la funzionalità di Acronis Backup 12, offrendo una protezione completa dell’intera immagine digitale di un’azienda di piccole dimensioni”.

Le principali novità sono il backup automatico delle caselle di posta elettronica registrate su Office 365 (messaggi, ma anche contatti, calendario, attività e allegati), archiviazione delle copie di sicurezza in locale o nel cloud, strumenti di anteprima, consultazione e ricerca del contenuto di backup, ripristino di caselle di posta singole e condivise (o nella location originale o in una differente collocazione), ripristino di singoli elementi tramite email.

La tecnologia Acronis Active Protection, inoltre, mette al riparo dai ransomware sia bloccando i tentativi di attacco sia ripristinando immediatamente i dati presi in “ostaggio” dal programma malevolo (quest'ultima funzione sarà disponibile con il prossimo aggiornamento del prodotto di Acronis).