Il primo negozio italiano di “nuova generazione” di Apple aprirà i battenti il 26 luglio a Milano, in Piazza Liberty. Mancano pochissimi giorni all’inaugurazione del primo store ufficiale di Cupertino nel capoluogo lombardo, che oltre al classico punto vendita offrirà anche aree per eventi, forum e seminari. Un’ampia scalinata affiancata da alberi, che potrà servire come anfiteatro, condurrà all’interno del negozio, che sarà sotterraneo e prenderà così definitivamente il posto del cinema Apollo. Uno degli elementi caratteristici della struttura, disegnata dal celebro studio Foster+Partners sarà una grande fontana, con i getti posti in prossimità dell’ingresso e separati dai visitatori grazi a delle enormi lastre di vetro: per entrare sarà necessario “attraversare” il muro d’acqua. Nello store Apple Piazza Liberty lavoreranno circa 230 persone e all’evento inaugurale parteciperanno anche 21 talenti e creativi del capoluogo, che hanno partecipato a un contest dal titolo “Cosa farai domani, Milano?”.

Gli spazi esterni del centro saranno accessibili 24 ore al giorno, seguendo la filosofia del celebre store della Mela posto sulla Fifth Avenue di New York. “Il negozio è il nostro prodotto più importante”, ha spiegato a Io Donna Angela Ahrendts, responsabile del retail per il colosso di Cupertino, “perché qui è dove i nostri dispositivi prendono vita”.

Complessivamente, Apple dispone di oltre 500 esercizi commerciali in tutto il mondo, di cui 16 in Italia, ma quello di Piazza Liberty è uno dei primi negozi che la società californiana decide di aprire nel centro storico di una città del nostro Paese. Gli unici altri due esempi sono al momento Apple via Roma, a Torino, e Apple via Rizzoli, a Bologna.