Microsoft sta apportando gli ultimi ritocchi al Creators Update, l’aggiornamento di Windows 10 noto con il nome in codice di Redstone 2. Secondo la testata The Verge, che ha potuto parlare con delle fonti vicine al gruppo di Redmond, il pacchetto di novità è ufficialmente entrato nella fase finale di sviluppo anche se la data ufficiale di rilascio non è ancora nota. La distribuzione ai tester sembra essere ormai fissata per fine marzo, con una deadline a inizio aprile per quanto riguarda i dispositivi pienamente compatibili. Il rollout dovrebbe proseguire quindi nel corso del mese a ritmo scaglionato, per raggiungere tutte le macchine Windows 10 in qualche settimana. Una tempistica più o meno in linea con quella riportata qualche giorno fa da Windows Central.

Il sito ha esplicitato però che l’obiettivo di Microsoft è rilasciare il Creators Update l’11 aprile, almeno per tutti i Pc dotati dell’Anniversary Update. Gli altri, invece, potrebbero aspettare la seconda metà del mese, ma comunque il rollout dovrebbe completarsi prima di maggio. Una strategia già seguita dall’azienda con il primo aggiornamento importante del sistema operativo, pubblicato per il suo primo compleanno l’estate scorsa.

Per evitare eventuali problemi, Microsoft seleziona una serie di dispositivi che sicuramente potranno supportare senza problemi le nuove funzionalità: se la prima fase di distribuzione non si inceppa e non vengono rilevati problemi, allora le maglie vengono allargate anche a tutti gli altri. Il timing per Windows 10 Mobile e per la console Xbox, invece, dovrebbe essere differente, con una data di rilascio spostata in là di qualche settimana.