Lavatrici che ordinano da sole un filtro da sostituire a quello consumato, stampanti che richiedono l’invio di nuove cartucce o toner: è il sogno di Amazon e dei produttori di hardware (dalla tecnologia alla domotica) uniti nel programma Dash Replenishment Service. Undici nuove aziende, fra cui Samsung e General Electrics, si sono unite a un gruppo che già conta nomi come Brother, Whirlpool e Brita (marchio di caraffe filtranti). Lanciato a marzo, il programma mira ad aiutare questi produttori a creare nuove generazioni di dispositivi connessi, in grado di comunicare direttamente con il servizio di e-commerce di Amazon per fare ordini di prodotti nel momento più opportuno.

Per una stampante, per esempio, quando un consumabile sta per esaurirsi, o per un elettrodomestico quando un componente si guasta, o per una lavatrice quando le scorte di detersivo sono vicine allo zero, o ancora per una caraffa Brita quando il filtro dev’essere sostituito. Oltre a Samsung, con la proposta di una stampante laser, e a GE, con una lavatrice/asciugatrice, sono entrati nel programma anche August (serrature smart che riordinano le batterie quando esaurite), Gmate (un gadget da collegare agli smartphone per misurare i livelli di zucchero nel sangue) e Sealed Air (dispenser di sapone).

 

 

Altri quattro produttori, cioè Obe, Oster, Petnet e CleverPet, operano nell’ambito degli accessori per animali domestici e hanno inserito nel programma di Amazon, rispettivamente, una “ciotola intelligente” che ordina il cibo per il cane, un distributore di crocchette gestibile attraverso lo smartphone (PetNet e Oster) e una ciotola che integra sia un gioco interattivo sia sensori che misurano quanto cibo è stato mangiato. Quirky, invece, propone sia dispenser per croccantini sia scalda-biberon e macchinette per il caffè.

I due oggetti più particolari sono forse quelli di Sutro e Thync. Il primo è uno “smart pool monitor”, cioè un accessorio che facilita la manutenzione di piscine e vasche di un Spa controllando diversi parametri, dalla temperatura alla presenza della giusta concentrazione di agenti chimici nell’acqua, e che riordina questi ultimi quando le riserve scarseggiano.

 

Thync, invece, è pubblicizzata come la prima tecnologia indossabile che può liberare dallo stress: si posiziona sull’orecchio e rilascia, a seconda delle necessità, due diversi tipi di onde che agiscono sul cervello per generare un senso di calma (o favorire il sonno) oppure energizzante. L’app abbinata a questo accessorio esegue in automatico i riordini delle strisce adesive da applicare sulla fronte.

I produttori che hanno scelto il Dash Replenishment Service possono integrare all’interno dei loro dispositivi connessi un’Api specifica che ne modifica il software, consentendo le operazioni di ordine automatico su Amazon.