Nuovo tassello per la famiglia di Nas Buffalo basata su Windows Storage Server 2012 R2. Il vendor giapponese ha lanciato la Terastation Wsh5610, appliance a sei bay preconfigurata con dischi Wd Red per capacità massime di 12 o 24 TB. Il Nas dispone di processori Intel Celeron a quattro core (2,0 GHz), 4 GB di Ram Ddr3 e di un controller Raid hardware proprietario per la gestione del dispositivo tramite un’unità a stato solido integrata. In questo modo si possono mantenere gli hard disk completamente liberi per l’archiviazione. Secondo Buffalo, la funzionalità permette di mantenere un alto livello di prestazioni anche con carichi di lavoro intensi, comprese le operazioni di recupero (rebuild) dei dati in caso di rottura di un disco.

In particolare, è di grande vantaggio e garanzia di affidabilità il Raid 6 (gli altri livelli disponibili sono 0, 5 e 10) che, grazie alla doppia parità distribuita, è in grado di offrire una protezione dei dati particolarmente elevata. In questo modo, il Nas può sopportare anche rotture di due dischi in contemporanea senza interrompere l’erogazione dei servizi.

La Terastation Wsh5610 di Buffalo dispone di una porta Usb 3.0 e di due ingressi Usb 2.0 (tutti e tre localizzati sul retro dell’appliance), oltre a una porta eSata e a una Hdmi per la trasmissione di dati audio e video digitali. Completa il quadro la Novabackup Buffalo Edition, soluzione software di backup per un server o dieci utenti.

 

 

Come tutte le soluzioni professionali del vendor nipponico, anche l’ultimo dispositivo presentato è coperto da tre anni di garanzia e gode del Supporto Vip sugli Hdd, che prevede la sostituzione gratuita a domicilio degli eventuali dischi difettosi in 24 ore. La Terastation Wsh5610 è già disponibile a 3.399 euro più Iva nella versione a 12 TB e a 4.399 euro più Iva in quella da 24 TB.