All'inizio di marzo Google, a causa del Covid-19, ha fatto in modo che la sua forza lavoro in tutto il mondo operasse in smart working. Circa tre mesi dopo ha deciso di riaprire gli uffici, ma in maniera graduale.

A partire dal 6 luglio, un ristretto numero di dipendenti, e solo in alcune città, potrà rientrare al lavoro. Google prevede rigide misure e restrizioni per garantire la sicurezza dei lavoratori e conta di occupare solo il 10% degli edifici.

Entro settembre gli edifici saranno occupati per il 30 per cento. Per la maggior parte dei dipendenti il rientro in ufficio sarà volontario fino alla fine dell'anno. A questo proposito, Google ha annunciato un bonus di 1.000 dollari per acquistare attrezzature e mobili per lavorare da casa. Chi riveste un ruolo per cui è necessaria la presenza fisica in azienda sarà avvisato entro il 10 giugno.