Qlik ha acquisito la startup di gestione delle informazioni Podium Data. Per una cifra non rivelata, l’azienda specializzata nella Bi e nella visualizzazione ha messo le mani su una realtà interessante, che sviluppa soluzioni pensate per la data preparation e la governance: funzioni fondamentali per garantire poi una business intelligence di livello. Con la tecnologia di Podium Data, Qlik punta a offrire una piattaforma veramente end-to-end, che permetta ai clienti di affidarsi a un prodotto unico e profondamente integrato nella vita aziendale. La parola d’ordine (molto di moda ultimamente) per il vendor è “democratizzare” i dati, dando la possibilità agli utenti non esperti di ricavarne insight preziosi per il business. Come spiegato nella nota ufficiale sull’acquisizione, Qlik permetterà ora ai clienti di trasformare le informazioni grezze in “risorse governate e pronte a essere analizzate”.

Secondo i due Ceo Michael Capone e Paul Barth, intervistati da Zdnet, l’integrazione fra le piattaforme porterà anche all’eliminazione dei numerosi silos che, soprattutto nelle organizzazioni più strutturate, rendono difficoltosa la governance dei dati perché riducono la visione d’insieme (basti pensare ai data lake e alla loro complicata gestione). Inoltre, la tecnologia di Podium Data permette di organizzare le informazioni in “cataloghi”, che gli utenti possono visionare (già pronti all’uso) in modalità self service.

I principali clienti della startup di Lowell (Massachusetts) sono Astellas, Td Bank, Charter Communications e Cigna. Astellas, ad esempio, è una casa farmaceutica che utilizza le soluzioni di Podium data in produzione da anni e le ha già affiancate ai prodotti di Qlik, adottando la piattaforma su centinaia di sistemi e migliaia di server.