Tre telecamere da 13 megapixel che lavorano insieme, offrendo un campo visivo panoramico a 180 gradi per garantire un’esperienza immersiva. È questo uno dei punti di forza principali di Panacast, nuova soluzione video plug-and-play di Jabra per le sale riunioni. Le telecamere e il microfono omnidirezionale, la tecnologia di stitching di quarta generazione per combinare i frame e il software Intelligent Vision funzionano come un unico strumento per garantire migliori prestazioni. Utilizzando Panacast qualsiasi stanza si può trasformare in un ambiente di videoconferenza con copertura “da muro a muro” e risoluzione Panoramic-4K. Le tecnologie di rilevamento delle persone di Jabra offrono ai clienti la possibilità di fare business intelligence a livello di sistema, acquisendo informazioni accurate sull'utilizzo e sull'occupazione dello spazio.

A breve il vendor rilascerà delle Api specifiche che permetteranno a sviluppatori e partner di interrogare il dispositivo per ottenere informazioni in tempo reale, come il conteggio delle persone presenti. La soluzione di Jabra si monta facilmente su uno schermo digitale o su una parete con hardware di montaggio disponibile. La connessione Usb consente la connessione a qualsiasi device compatibile per la configurazione istantanea e per le funzionalità di riunione “mobile”.

Panacast è compatibile con le più diffuse applicazioni di collaboration in cloud, tra cui Microsoft Teams, Skype, Zoom, Cisco Webex, Slack, Google Hangouts, Gotomeeting, Unify Circuit e Bluejeans, oltre che con gli altoparlanti per conferenze Jabra Speak. La novità del produttore statunitense sarà disponibile da fine agosto al prezzo di 895 euro, Iva esclusa.