I prodotti enterprise, data center e Wan di Juniper Networks sono pronti al grande salto verso il 400G. Il passaggio alla nuova tecnologia permetterà ai service provider e ai clienti del vendor di ricalibrare le economie di rete e di ridurre il costo per bit, garantendo comunque la crescente richiesta di ampiezza di banda legata a nuovi paradigmi come il 5G e la realtà virtuale. Sfruttando la recente architettura Penta Silicon, Juniper prevede di introdurre nuove generazioni di chipset Expressplus e Q5 per il supporto nativo 400GbE e Flex Ethernet, con una maggiore integrazione Macsec per impedire intercettazioni illegali di dati. La nuova generazione di silicio di Juniper mantiene comunque tutte le funzionalità delle generazioni precedenti, aggiungendo funzioni estese di telemetria oltre al supporto Springv6 e Vxlan Evpn.

Il passaggio al 400GbE router e switch delle serie Ptx, Qfx e Mx, che potranno essere inseriti nei contesti più disparati: dal backbone al peering, dal data center interconnect allo scale-out metro core, dai servizi telco-cloud agli hyperscale data center Ip fabric. In generale si tratta di situazioni in cui sono richieste ampiezza di banda elevata, bassa latenza e sicurezza.

A fare il suo ingresso nel portfolio di Juniper, passando direttamente per la “porta dei 400G”, c’è il router 3-ru Ptx10003 Packet Transport, progettato per backbone di nuova generazione, applicazioni data center interconnect e peering pronte per l’implementazione di 100GbE e 400GbE ad alta densità. L’appliance è il primo router a trasporto di pacchetti a essere dotato di interfaccia Qsfp-Dd universale multi-rate per garantire un aggiornamento semplice da 100GbE a 400GbE.

È caratterizzato da uno chassis dalle dimensioni ridotte con supporto nativo Macsec per 160 interfacce 100GbE e supporto Flexe per 32 interfacce 400GbE. Ptx10003, dotato del silicio Expressplus di nuova generazione, sarà disponibile nella seconda metà del 2018. La serie di switch Qfx per data center si arricchisce invece delle soluzioni Qfx10003 e Qfx5220: entrambi offrono 32 porte 400GbE con ingombri rack rispettivi di 3U e 1U e saranno disponibili nella seconda metà del 2018 e a inizio 2019.

Infine, l’anno prossimo Juniper lancerà anche la serie Mx 5G Universal Routing Platform con interfacce 400GbE e supporto nativo della crittografia Macsec e Ipsec, in grado di originare e terminare migliaia di sessioni Ipsec senza che le prestazioni ne risentano.