Interazioni vocali, chat, capacità di prevedere come andrà avanti una trattavia ma anche di capire quale sia lo stato d'animo dei clienti. L'intelligenza artificiale al servizio dei team di vendita può fare tutto questo, come nel caso della più recente soluzione al servizio del Crm presentata da Zoho, una soluzione basata anche sull'interazione vocale. E con un nome facile da ricordare: Zia. Zoho, software house i cui prodotti sono usati da 30 milioni di utenti, la definisce come “la prima intelligenza artificiale conversazionale per il Crm”, come dichiarato da Sridhar Iyengar, head of Europe dell'azienda. “Le funzionalità di Intelligenza Artificiale potenziate di Zia ora aiuteranno gli utenti a vendere in modo più intelligente, con assistenza contestuale e accesso alle informazioni sui clienti attraverso una potente interfaccia vocale e chat”.

 

Il software di intelligenza artificiale fa parte di Zoho Crm, piattaforma che nella nuova edizione è conforme agli standard di crittografia AES-256 e supporta Encryption at Rest (EAR). Zia Voice può conversare con i venditori tramite semplici messaggi vocali in lingua inglese e chat, fornendo risposte automatiche alle domande più frequenti in ambito Crm (per esempio, sui nuovi contatti creati, sul valore medio della transazione, sulle previsioni mensili sullo stato del traffico). Dopo l'ultimo aggiornamento, inoltre, Zia può anche prevedere la chiusura delle negoziazioni e analizzare il sentiment dei messaggi email.

 

 

 

Per quanto riguarda le capacità predittive, vengono analizzati i modelli di interazione e lo stato di avanzamento di un lead o di una trattativa in corso, allo scopo di suggerire quale sia la probabilità di una chiusura del lead o trattativa in questione. L'analisi del sentiment consente ai venditori di capire quali e quanti utenti siano predisposti in modo positivo o negativo, potendo così prendere in carico le email più “critiche” con tempestività. Zia, inoltre, può indicare gli addetti alle vendite quale sia il miglior momento per effettuare un contatto e agganciare un potenziale cliente.

 

Zoho ha anche presentato Catalyst, uno strumento che che aiuta le aziende a creare e gestire applicazioni serverless e a distribuirle, senza problemi di gestione dell'infrastruttura o di scalabilità. Si tratta di una piattaforma inclusiva di diversi strumenti un Sdk mobile, utile per progettare e creare applicazioni mobili di Crm, personalizzate in base al ruolo o alle esigenze; Mobile Device Manager, una rete che permette di distribuire le app personalizzate internamente, tramite mobile o Web Sdk; funzioni di serverless computing, che consentono di usare l'infrastruttura di Zoho per eseguire il codice delle applicazioni, anziché utilizzare risorse hardware proprie. È anche possibile impiegare componenti serversless per integrare l'account registrato su Zoho Crem con servizi di terze parti.

 

Zoho Crm è disponibile nelle versioni Standard, Professional ed Enterprise a prezzi che variabili tra 12 e 45 euro per utente/mese, e nella versione Ultimate Edition, pensata in modo specifico per le grandi aziende, a 100 euro per utente/mese.