Il nome è già tutto un programma. Synology ha presentato il Diskstation Ds418play, Nas a quattro vani pensato per l’intrattenimento multimediale casalingo. La soluzione è dotata di processore a doppio core Intel Celeron J3355 a 2 GHz (con burst fino a 2,5 GHz), 2 GB di memoria Ddr3l preinstallata (ma con capacità di espansione fino a 6 GB) e di un nuovo motore di transcodifica hardware in grado di supportare due canali H.265/H.264 con risoluzione 4K a 30 fps. I quattro bay hot swap messi a disposizione dal Ds418play supportano hard disk Sata da 2,5 e da 3,5 pollici, oltre a drive a stato solido Sata da 2,5 pollici. La capacità massina interna è di 40 TB (10 TB x 4), ma collegando il Nas alle unità di espansione di Synology si può arrivare a un totale di 108 TB di storage.

Con link aggregation attivato, il Ds418play assicura una trasmissione dei file crittografati a oltre 226 MB/s in lettura e 185 MB/s in scrittura. I dati degli utenti sono protetti dall’algoritmo Aes-256, con un motore integrato nella Cpu, in modo da consentire una fruizione dei contenuti con trasmissione dati ad alte prestazioni. Il nuovo Nas di Synology, come gli altri prodotti della famiglia, è gestito da Diskstation Manager (Dsm) 6.1.

La soluzione presenta anche doppie porte Lan 1GbE e due porte Usb 3.0, una sul pannello frontale e una sul retro. Grazie a diversi servizi pronti all’uso, il Nas è pronto per il cloud e per abbattere i limiti della condivisione file. Con Quickconnect è infatti possibile, ad esempio, accedere da Internet ai file senza dover impostare le regole di inoltro porta, il Ddns o altre impostazioni di rete.

Utilizzando Cloud Station Suite, invece, ogni modifica apportata ai file viene sincronizzata automaticamente su altri dispositivi, come Pc, device mobili o altri Nas di Synology. In contemporanea vengono inoltre archiviate molteplici versioni dei dati per consentire, quando necessario, di recuperare i file da un backup precedente.