Prendere appunti o aggiungere note e commenti più velocemente, utilizzando la voce. È l’obiettivo di Dictate, nuovo strumento pubblicato da Microsoft Garage, il team del colosso di Redmond che si occupa di progetti sperimentali. L’add-in è pensato per Office e consente di dettare il testo da inserire direttamente alle varie applicazioni della suite di produttività, vale a dire Word, Excel, Powerpoint, Outlook e via dicendo. Il riconoscimento vocale è supportato in venti lingue diverse e lo strumento include anche funzionalità di traduzione automatica da e verso sessante idiomi differenti. Nato come progetto di hackathon, Dictate permette anche di formattare il testo e di aggiungere segni di punteggiatura. Utilizzando ovviamente sempre la voce.

L’add-in include tecnologie e funzionalità derivate da Cortana, dalle Api di Bing Speech e da Microsoft Translator. Dictate è disponibile sia in versione 32-bit sia in 64-bit e i requisiti minimi fissati dall’azienda sono: Windows 8.1 o versioni successive, Office 2013 o seguenti e .Net Framework 4.5.0 o release più recenti.

Ovviamente, trattandosi di un progetto sperimentale di Garage, non è affatto detto che il nuovo strumento possa vedere mai la luce come software ufficialmente supportato. Ma il fatto che sia liberamente utilizzabile da chiunque è già un primo passo. Di seguito trovate un video creato da Microsoft che illustra il funzionamento del servizio.