Cresce l’importanza di server e storage all’interno di Lenovo. Dall’inizio di aprile la divisione che si occupa di questi prodotti assumerà infatti il nome di Enterprise Business Group (Ebg) con l’obiettivo di diventare protagonista in questi mercati. Punto di partenza è l’attuale offerta di ThinkServer, oggi arricchita con quattro nuovi prodotti, e di soluzioni di storage frutto della convergenza tra i brand Lenovo, Emc (con cui la società cinese ha stabilito una joint venture a gennaio dello scorso anno) e Iomega (acquisita da Emc nel 2008). Il punto di arrivo è quello di arrivare a essere il fornitore numero uno nel mercato dei server grazie alla pianificata acquisizione della divisione server x86 di Ibm, annunciata il 23 gennaio scorso e che deve ancora essere approvata dagli organi antitrust competenti. L’insieme della attività delle due aziende in questo ambito, se potranno essere realizzate come previsto, porterà la società a lanciare la sfida al primato partendo dal terzo posto nel mercato dei server.

La gamma ThinkServer di Lenovo si è arricchita di quattro nuovi prodotti



Intanto la divisione Ebg sta creandosi una sua precisa identità. Nata inizialmente come struttura dedicata soprattutto al mercato interno, oggi è diventata una delle quattro divisioni portanti di Lenovo, affiancandosi a Pc Business Group, Mobile Business Group ed Ecosystem and Cloud Services. Da un punto di vista prettamente operativo questo significa avere una struttura internazionale con organizzazioni specifiche presenti anche nei mercati statunitense ed Emea. Per quanto riguarda lo storage, la focalizzazione di Lenovo, vista anche l'alleanza con Emc che consente alle due aziende di operare congiuntamente per offrire soluzioni per il cloud computing, è sull’intero mercato Emea. Sui server, invece, in attesa che maturi l’operazione con Ibm l’attenzione è rivolta agli undici principali mercati.

Gianluca Degli Esposti è Executive Director, Server & Storage di Lenovo Emea



Abbiamo creato una struttura che fosse in grado di aggredire bene questo mercato,” conferma Gianluca degli Esposti, Executive Director, Server & Storage di Lenovo Emea. “Di fondamentale importanza è stato definire le alleanze più adatte, come quelle con Microsoft, VMware e Oracle. Lenovo non aveva una struttura dedicata e quindi lo scorso anno abbiamo assunto risorse specifiche. A livello di vendite, per cominciare abbiamo iniziato a focalizzarci sulla parte delle Pmi, dove il canale è un motore diesel che va scaldato e messo a punto. La parte enterprise è altrettanto interessante, ma avendo una strategia basata al cento per cento sul canale abbiamo preferito partire da elementi più consolidati.

   Avanti

Continua nella lettura: