Se il Galaxy Fold sarà un flop, Samsung avrà altre carte da giocare. Ammesso che i consumatori possano perdonare i difetti di uno smartphone con schermo pieghevole tanto costoso. Nella speranza, dunque, che il “Fold” risolva i problemi hardware che hanno spinto la casa madre a rimandare la data di lancio, la ricerca & sviluppo di Samsung potrà proseguire nell’esplorazione di nuove possibilità. Come quella descritta e disegnata in un documento di richiesta di brevetto, depositata nel 2019 allo United States Patent and Trademark Office e recentemente approvata dal World Intellectual Property Office: vi si immagina uno smartphone con schermo “ripiegato” all’indietro, in modo da coprire parte del pannello posteriore.

 

(Credits: Patently Mobile)

 

Non si tratta dunque di un dispositivo da aprire e chiudere a libro, grazie a meccanismi a cerniera come quelli del Samsung Galaxy Fold e del Huawei Mate X, quanto piuttosto di un telefono con “schermo multi-pannello”. Stando alle descrizioni e alle immagini, è possibile controllare simultaneamente il display anteriore e quello posteriore, o tramite comandi touch, tramite pennino digitale o tramite gesti (per esempio, quello di stazionare con la mano a una certa distanza dall’oggetto).

 

Dato che lo schermo segue le linee del dispositivo, ripiegandosi all’indietro, questo significa che la striscia di display corrispondente alla cornice del lato corto posto in alto può essere usata come una barra di notifica. Diventerebbe così possibile, per esempio, leggere un Sms o un messaggio di chat senza nemmeno dover tirar fuori lo smartphone dalla borsa o dal taschino della camicia, avendo una sorta di anteprima che scorre sulla cornice-display. E per rispondere al messaggio potrebbe bastare un gesto di drag&drop, che trascina il testo dall’alto verso il basso, sullo schermo anteriore.

 

La struttura a display continuo, avanti e retro, implica anche la possibilità di usare un unico sensore fotografico per qualsiasi tipo di scena: l’utente potrà vedere la propria immagine nello schermo prima di scattare un selfie o di registrare un video.