Lo smartphone si fa in due con VMware e Telefonica

di Valentina Bernocco
pubblicato venerdì 2 marzo 2012

Dual Persona, il nuovo servizio presentato dall’operatore spagnolo Telefonica al MWC di Barcellona, sfrutta la tecnologia Horizon Mobile per creare un profilo virtualizzato e gestire, anche da remoto, le attività professionali. Mentre i dati personali rimangono sullo smartphone. Il lancio è atteso sul Samsung Galaxy SII e a seguire su altri modelli Android.

Il telefono si sdoppia fra tempo libero e ufficio grazie a Dual Persona, un nuovo servizio pay-per-use basato su tecnologia VMware e annunciato in questi giorni al Mobile World Congress dall’operatore spagnolo Telefónica. Chi è stanco di dover gestire due apparecchi, uno per uso strettamente personale e l’altro per i contatti e le attività lavorative, potrà forse trovare finalmente una soluzione all’insegna della semplicità, della sicurezza e della privacy.

Il modello di funzionamento di Dual Persona


Purché il proprio apparecchio sia un Android. O meglio, almeno inizialmente, un Samsung: sarà proprio la compagnia sudcoreana a introdurre, nel secondo trimestre dell’anno, il nuovo servizio sul suo Galaxy SII, per poi estendere la compatibilità ad altri modelli nei mesi successivi. Ma la prospettiva annunciata dall’operatore telefonico e dalla società di sviluppo software è quella di rendere disponibile la soluzione su altri marchi e sistemi operativi mobili.

L’obiettivo di Telefónica è quello di offrire ai propri clienti un "workspace mobile" che possa sfruttare i tool di VMware Horizon Mobile. La separazione fra dati personali e dati business si ottiene infatti posizionando questi ultimi nel cloud: una soluzione che permette ai responsabili IT dell’azienda di gestire il profilo professionale virtualizzato da remoto,  controllandone le impostazioni, la posta elettronica e altre applicazioni, ed eventualmente cancellando i dati corporate in caso di smarrimento o furto del telefono. E tutto senza interferire con il profilo privato, collocato nello smartphone.

"Il servizio Dual Persona – ha commentato Moisés Navarro, director of strategy and cloud services di Telefónica Digital – si traduce in vantaggi sia per dipendenti, sia per le aziende: i primi possono usare un solo dispositivo a scopi personali e lavorativi salvaguardando la privacy, mentre le seconde hanno un maggiore grado di controllo e sicurezza sulle informazioni corporate, più efficienza e risparmi sull'acquisto di dispositivi mobili, riduzione del tempo dedicato al provisioning e alla gestione degli incidenti, per non parlare della maggiore soddisfazione dei loro dipendenti".


Samsung Galaxy S II, il primo modello compatibile con il nuovo servizio


Per passare da una modalità all’altra è sufficiente un click su un’applicazione ad hoc. Le notifiche, sia personali e sia professionali, arrivano in tempo reale su entrambi i profili. Per ora soltanto i clienti di Telefónica – operatore attivo in Spagna, Sud America e in alcuni Paesi europei – potranno sperimentare lo "sdoppiamento" dei loro Android grazie a Dual Persona, ma niente esclude che soluzioni simili possano arrivare a breve anche per l’utenza italiana.

La consumerizzazione, e dunque la necessità di poter utilizzare gli smartphone per ragioni lavorative, è infatti ormai una tendenza affermata. Fra i tanti osservatori che la confermano, un report di Forrester dello scorso anno (Mobility Dominates Enterprise Telecom Trends In 2011, 22 luglio 2011) svela che in Nord America ed Euopra il 60% delle aziende permette ai propri dipendenti di utilizzare smartphone e tablet personali al lavoro, e la percentuale è in crescita.

 
Commenti dei lettori (0)
Trovati 0 commenti -  Mostrati da 0 a 0 - Seleziona pagina: 1
Nessun commento visualizzabile
Per postare il tuo commento devi essere loggato.Se sei già iscritto, inserisci Nome Utente e Password qui sotto.
Se non ti sei ancora iscritto, fallo subito, è gratis! L'unico dato obbligatorio è il tuo indirizzo email. Registrati.
Nome utente:
Password: