Microsoft ha annunciato ufficialmente la sua adesione al Wireless Power Consortium per supportare lo standard per la ricarica wireless Qi. La notizia non stupisce, dato che con l'acquisizione della divisione Device ad Services di Nokia, Microsoft diventerà di fatto un produttore smartphone e i Lumia supportano già la ricarica wirelss Qi.

Nokia Lumia

Il consorzio conta 200 membri fra cui Qualcomm, LG, HTC, Ikea, Sony, Motorola, e Samsung. Fra i prodotti più noti che supportano già questo standard ci sono i top gamma Galaxy, il Nexus 4 di Google e l'Optimus G Pro di LG. Anche se molti tendono a trascurare questo aspetto, nella battaglia per la supremazia in ambito smartphone la ricarica wirelss è uno dei più agguerriti territori di battaglia.

Posto che tutti i prodotti nel medio periodo disporranno di ricarica wireless, lo standard che si aggiudicherà il supporto dei maggiori produttori beneficerà di postazioni di ricarica in luoghi pubblici e della conseguente affermazione come standard. "Alla fine sopravvivrà un unico standard" ha infatti commentato John Perzów di WPC. I due maggiori concorrenti sono l'Alliance for Wireless Power (A4WP) e la Power Matters Alliance (PMA).

Tag: wireless