Che sistema scegliere per la collaboration? Cloud? Ibrido? On premise? D’ora in poi per Cisco questo diventa un falso problema, dato che le differenti soluzioni proposte fino a ieri sono state unificate su una sola piattaforma chiamata Webex Single Platform. Ciò non significa che gli utenti di Webex, Webex Teams e di Jabber debbano abbandonare questi strumenti: semplicemente, a prescindere dall’applicazione usata, collegandosi a un meeting, avviando una chat o una chiamata si avrà accesso alla medesima user experience.

 

Webex Single Platform è, appunto, un’ applicazione modulare (disponibile in versione desktop e mobile) per le chiamate, la messaggistica e i le riunioni virtuali. Chi, per esempio, ci si collega a una riunione da Webex Teams, l’interfaccia e le funzionalità a sua disposizione saranno le stesse del collega che si è collegato tramite Webex. Il passaggio da un’app all’altra o da un dispositivo all’altro, assicura Cisco, diventa più fluido.

 

Grazie alla console di gestione Webex Control Hub, inoltre, il personale IT azienda può configurare l’applicazione di collaboration in base alle esigenze degli utenti e può verificare le prestazioni di funzionamento dei diversi sistemi di comunicazione in uso. Questo, ha spiegato Cisco, significa per esempio poter monitorare e quindi ottimizzare l’utilizzo di ogni sala riunioni, oppure controllare il volume delle chiamate del personale dei contact center.

 

Cloud e intelligenza artificiale migliorano le Ucc
Oltre alla Webex Single Platform, Cisco ha anche presentato alcune novità di prodotto che favoriscono una gestione tramite cloud delle attività di comunicazione (in particolare le chiamate), senza però obbligare i clienti ad abbandonare le soluzioni on-premise in uso. Una di queste novità è Webex Edge for Calling, un’applicazione che permette di collegare i Pbx di Cisco e di terze parti ai servizi cloud di Webex, così da poter sfruttare varie funzioni aggiuntive: least-cost routing, risposta vocale interattiva, voicemail e messaging.   Altra novità è Unified Communication Manager Cloud, una soluzione gestita direttamente nel cloud di Webex.

 

Nell’ambito dei dispositivi hardware debutta WebEx Desk Pro, un sistema “tutto-in-uno” da scrivania che include uno schermo 4K da 27 pollici, telecamera HD con angolo di rotazione di 71 gradi, sistema audio e microfoni (utili anche per la cancellazione dei rumori di sottofondo). È compatibile con qualsiasi servizio di conferenza. 

 

 

Tra i sistemi di telepresenza di fascia alta per sale riunioni la novità è Webex Room Panorama, una soluzione che permette ai partecipanti di “sedersi virtualmente” allo stesso tavolo e condividere contenuti. La particolarità è la presenza di alcune funzioni di intelligenza artificiale, come il riconoscimento facciale e la visualizzazione del nome e del titolo della persona che sta parlando. Inoltre è prevista la possibilità di ricevere il resoconto della riunione e di collegare nella stanza ulteriori schermi Webex Board.

 

Chiudono la carrellata degli annunci le Headset serie 700,  cuffie Bluetooth dotate di tecnologie di cancellazione dei rumori di sottofondo. Questo modello permette di passare rapidamente da un’applicazione all’altra (ascolto musicale, chiamate, meeting) e può essere gestito tramite il Control Hub.