Lo spazio di lavoro diventa sempre più digitale. Grazie a Vmware, che ha annunciato due nuove soluzioni per la distribuzione di workspace sicuri per stili di lavoro flessibili e Byod. La prima è Workspace One, che offre uno spazio per integrare le tecnologie di gestione dei dispositivi, di application delivery e di gestione delle identità per ottenere vantaggi combinati su una singola piattaforma mobile, in modo da consentire una gestione sicura e la delivery di risorse aziendali critiche con un accesso semplice. Questa soluzione offre opzioni per tutti i tipi di utenti, da quelli con Byod a quelli con dispositivi completamente gestiti dalle aziende. Tra le principali caratteristiche della novità di Vmware si trova l’accesso self-service di livello consumer all’ambiente Windows e ai servizi cloud, mobili e applicativi. I dipendenti potranno così godere di un accesso single sign-on sfruttando i secure app token systems (Sats), che stabiliscono una connessione tra l'utente, il dispositivo, l’impresa e il cloud.

Una volta autenticati, i dipendenti otterranno l’accesso immediato a un app store aziendale personalizzato, su cui registrarsi per qualsiasi applicazione mobile, cloud o di Windows. Workspace One consente inoltre una scelta flessibile del dispositivo, fornito in modalità self-service tramite la nuova piattaforma unificata che sfrutta le interfacce di gestione del sistema operativo mobile in uso (iOs, Android e Windows 10). Sarà possibile così controllare i vari dispositivi Byod e scegliere il livello dei servizi e delle restrizioni da utilizzare.

Workspace One include inoltre email, calendario, contatti, contenuti e applicazioni semplici dall’interfaccia intuitiva e, al tempo stesso, misure di sicurezza invisibili per proteggere l’organizzazione dall’eventuale perdita di dati. Workspace sfrutta l’integrazione con applicazioni web come Evernote, Gmail e Yahoo! Mail e con applicativi Software-as-a-Service (SaaS) di terze parti come Atlassian Jira, GitHub, e Jenkins.

Come detto, grande attenzione anche alla sicurezza. Per proteggere le informazioni più sensibili, Workspace One combina infatti la gestione delle identità e del dispositivo con l’accesso condizionato Compliancecheck, per far rispettare le decisioni attraverso qualsiasi applicazione o device sulla base di una serie di condizioni, che includono sia le policy di identità tradizionali sia quelle di conformità dei terminali: posizione Gps, applicazioni whitelist-blacklist e plug-in di terze parti dai partner della Airwatch mobile Security Alliance.

 

Fonte: Vmware

 

Workspace One modernizza infine la gestione del ciclo di vita dell’applicazione, semplificando il packaging delle app, la delivery e la gestione continua. Gli amministratori It saranno in grado di automatizzare la distribuzione e di fornire aggiornamenti in tempo reale, mentre gli utenti potranno accedere alle applicazioni Windows su tutti i dispositivi. Workspace One sfrutta Airwatch e Horizon, insieme alla tecnologia di application delivery App Volumes.

La seconda novità annunciata dal vendor è proprio Horizon 7, aggiornamento della soluzione di spazio di lavoro digitale per la delivery e la gestione di applicazioni e desktop virtuali, che si accompagna a Horizon Air per semplificare la distribuzione degli applicativi e del desktop. Horizon Air combina i vantaggi delle infrastrutture iper-convergenti (Hcl) e di Virtual San in un pannello singolo, basato su cloud per la gestione on-premise e per implementazioni sulla nuvola.

Tra le nuove caratteristiche delle soluzioni spiccano la delivery quasi in tempo reale, grazie alla Instant Clone Technology che consente di disporre di duemila desktop in meno di venti minuti, e un nuovo protocollo di visualizzazione ottimizzato per il cloud mobile, che offre Gpu off-load per aumentare il supporto di rete per un’ampia gamma di dispositivi H.264.

La sicurezza It viene migliorata grazie a una soluzione real-time, basata su politiche con una gestione contestuale e basata su ruoli con capacità come il controllo Usb e clipboard, redirection e setting del protocollo. Con l’autenticazione unica di Vmware Identity Manager, gli utenti mobili potranno accedere senza password al desktop Windows.

 

Demo di Horizon 7 Smart Policies

 

Infine, incluso nella soluzione si trova anche App Volumes 3.0, che offre un approccio moderno alla gestione del ciclo di vita dell’applicazione e mette a disposizione funzionalità chiave di application lifecycle management: automazione, distribuzione flessibile, monitoraggio, gestione degli utenti finali e amministrazione unificata.