Mobile Internet: è boom in Italia secondo Audiweb

di Valentina Bernocco
pubblicato mercoledì 1 febbraio 2012

Nel 2011 gli italiani che abitualmente si connettono alla rete da Pc hanno superato i 26 milioni, con un incremento dell’8,3% sull’anno precedente. Il colpo di teatro spetta però alla navigazione online tramite smartphone, in crescita del 55,4%.

Internet e Italia, un rapporto che cresce e si consolida. L’ultima fotografia di Audiweb sull’attuale diffusione della navigazione Web tra le abitudini degli italiani è infatti la fotografia di una vittoria: il 2011 ha registrato un valore medio di audience online di 26,4 milioni di utenti mensili, con un incremento del 10,7% rispetto ai numeri dell’anno precedente.

Gli utenti giornalieri sono stati in media 12,7 milioni, ovvero il 9,9% in più della media del 2010, con un tempo di connessione pro capite di 73 minuti giornalieri e con 164 pagine visitate.

Audiweb fotografa tempi, modi e motivazioni dell'accesso a Internet in Italia

I dati provengono dalla Ricerca di Base e dai report trimestrali di Audiweb Trends, realizzati associando al metodo quantitativo (rilevazione degli accessi da casa, ufficio o luoghi pubblici e dati registrati dai siti editoriali) le 10mila interviste faccia a faccia realizzate da Doxa nel corso dell’anno su un campione della popolazione di età compresa tra gli 11 e i 74 anni.

I risultati del 2011 mostrano con chiarezza un elemento di fondo: non tutti gli strumenti o le abitudini di navigazione viaggiano allo stesso passo. La più consolidata modalità di accesso, cioè il browsing da computer, cresce infatti a fine anno di un buon 8,3% (dicembre 2011 vs 2010), ma il boom vero e proprio riguarda il mobile Internet, poiché nel 2011 la disponibilità di accesso da cellulare è aumentata del 55,4%, arrivando a coinvolgere 9,7 milioni di utenti.

Interessante anche il dato relativo ai tablet, per il quale non esistono precedenti da mettere a confronto: la ricerca ha registrato, per la prima volta nel 2011, 949mila individui che dichiarano di poter accedere alla rete attraverso un computer a tavoletta. E possono festeggiare il discreto successo anche le chiavette Internet, possedute da circa un quarto degli utenti Web totali, ovvero da circa 3,4 milioni di famiglie: il 13,2% in più rispetto al numero del 2010.

Al di là del “come”, Audiweb ha misurato anche il “perché”, ovvero le ragioni per cui gli abitanti dello Stivale si connettono a Internet. La navigazione dei siti riguarda il 53,2% dei casi, seguita dall’invio e ricezione di e-mail (29,9%), dalla consultazione dei motori di ricerca (28,3%), dall’accesso ai social network (26,7%) e dal download o utilizzo di applicazioni (20,2%), mentre attività quali la consultazione di itinerari, mappe, meteo, la lettura di news e la fruizione video raccolgono quote fra il 10% e il 20 per cento.


 
Commenti dei lettori (0)
Trovati 0 commenti -  Mostrati da 0 a 0 - Seleziona pagina: 1
Nessun commento visualizzabile
Per postare il tuo commento devi essere loggato.Se sei già iscritto, inserisci Nome Utente e Password qui sotto.
Se non ti sei ancora iscritto, fallo subito, è gratis! L'unico dato obbligatorio è il tuo indirizzo email. Registrati.
Nome utente:
Password: