Lo smartphone pieghevole Motorola Razr potrebbe avere un successore. A fine estate, secondo voci ricorrenti, questo prodotto con il display pieghevole è atteso in una seconda versione, rivista soprattutto nella capacità di calcolo, nella fotocamera e nella tecnologia wireless. A rivelare l’esistenza del progetto sarebbe stato il direttore generale di Lenovo Sud Africa, Thibault Dousson, confermando che a settembre è previsto il lancio di una nuova versione dell’iconico telefono.

Accolto dalla critica prima con grande interessa e poi con un pizzico di delusione, soprattutto per le caratteristiche tecniche, il Motorola Razr potrebbe prendersi una rivincita se le anticipazioni relative alle specifiche dovessero essere confermate. Secondo il sito XDADevelopers, il Razr 2, il cui nome in codice è “smith” e che viene identificato come modello “XT2071-4”, sarà basato sul processore Qualcomm Snapdragon 765, avrà 8 GB di Ram, 256 GB di spazio di storage e una batteria da 2.845 mAh. La fotocamera principale dovrebbe utilizzare il sensore ISOCELL Bright GM1 da 48 megapixel di Samsung, mentre quella frontale dovrebbe raggiungere i 20 megapixel. Il dispositivo dovrebbe avere Android 10.

La seconda generazione del Motorola Razr probabilmente supporterà la connettività 5G, grazie alla scelta di abbinare lo Snapdragon 765 al modem X52, prodotto dalla stessa azienda. È probabile che il dispositivo sia compatibile solo con le reti 5G sub-6GHz, in quanto non è semplice in uno smartphone dalla forma così particolare trovare spazio per implementare le antenne mmWave.