Il lavoro dei dispositivi di stampa Hp è monitorato ancora più da vicino con la nuova versione di Mps Monitor Sds, soluzione Software-as-a-Service (SaaS) per la manutenzione remota e il supporto tecnico proattivo integrata con tutte le funzionalità disponibili sulla piattaforma Smart Device Services di Hp. In questo modo i gestori di parchi di stampanti del colosso statunitense dispongono di strumenti avanzati di management tecnico, diagnosi e risoluzione di problemi, che riducono tempi e costi della manutenzione. Le funzioni principali sono Device Configuration e Remote Remediation, per l’intervento da remoto; Diagnose before Dispatch per la diagnosi off-site e Remote Embedded Web Server Access, che fornisce al gestore del parco macchine un accesso a distanza sempre disponibile e sicuro al Web Server interno della stampante, senza ricorrere a Vpn o ad altre tipologie di accesso remoto alla rete del cliente.

Il monitoraggio proattivo dei device consente di ricevere e gestire le richieste di intervento e di approfondire la diagnosi off-site prima che il cliente chiami per segnalare il guasto, diminuendo i fermi e il tasso di interventi ripetuti per uno stesso problema. Inoltre, nel caso in cui un intervento richieda la sostituzione di componenti, le funzionalità di Sds permettono di identificare le parti danneggiate verificandone la disponibilità dai fornitori e la localizzazione in tempo reale, riducendo i tempi di approvvigionamento.

I partner Hp possono accedere a Mps Monitor Sds in cloud, scegliendo fra diverse sottoscrizioni, a partire dalla versione gratuita che offre le funzionalità complete degli Smart Device Services ed è utilizzabile per gestire fino a cinquanta dispositivi di stampa. L’integrazione è stata resa possibile grazie alla collaborazione tra Hp e Oberon Service, società partecipante in Mps Monitor e nel team di sviluppo della soluzione.