Nvidia si butta nel mondo della robotica, con l’obiettivo di rendere l’automazione industriale sempre più intelligente. Dal Computex 2018 di Taiwan, l’azienda ha svelato Isaac e Jetson Xavier, due piattaforme dedicate proprio a questo comparto. Partendo dall’esperienza accumulata con il system-on-chip (Soc) Xavier Drive, sviluppato per l’automotive, Nvidia ha ben pensato di potenziare ulteriormente questa soluzione per arrivare a creare un prodotto destinato alla robotica intelligente in salsa industriale. Jetson Xavier ospita quindi ben sei componenti di calcolo differenti: una Cpu Arm a otto core, una Gpu Volta con Tensor Core, due chip Nvdla per l’apprendimento approfondito uniti a processori per la visione artificiale e per l’elaborazione di immagini e video. Un concentrato di tecnologia pura, in grado di effettuare fino a trentamila miliardi di operazioni al secondo (30 Tops) grazie ai suoi nove miliardi di transistor complessivi.

Il Soc, realizzato con processo produttivo a 12 nanometri Ffn, può eguagliare in termini di prestazioni una workstation da diecimila dollari che consuma mille watt, aumentando però di oltre trenta volte l’efficienza energetica. Sopra il silicio, Nvidia mette a disposizione anche un kit completo, che permetterà agli sviluppatori di simulare il funzionamento dei robot su casi reali, con la possibilità di sperimentare su una serie di algoritmi di deep learning già preconfezionata.

Questi algoritmi verranno sfruttati per elaborare in tempo reale i dati provenienti dai sensori delle linee di produzione, oltre che dalle videocamere montate sui robot, per rendere gli automi sempre più indipendenti e “umani”. La piattaforma software, che sarà disponibile da agosto ed è stato ribattezzato Isaac in onore di Isaac Newton, verrà proposto al prezzo di circa 1.300 dollari.