L'assemblea degli investitori di Nokia approva con il 99,7% di consensi la cessione della divisione Devices & Services a Microsoft per 5,44 miliardi di dollari. Il semaforo verde era scontato, anche se una parte degli azionisti si è detto preoccupato per il destino dell'azienda icona della Finlandia. Del resto la divisione più famosa è anche quella più sofferente, e gli 8,8 milioni di Lumia venduti nell'ultimo trimestre non sono sufficienti per avvicinare i 33,8 milioni di iPhone Apple e gli 88,4 milioni di Samsung Galaxy.

Al colosso finlandese restano la divisione Nokia Solution Network, che da sola varrà il 90% dei ricavi, e le mappe Here. A movimentare la riunione non è stata la votazione quanto lo sfogo degli investitori, che si sono scagliati contro Elop sia per il bonus da 18,8 milioni di euro che incasserà andandosene, sia soprattutto per il suo operato.

Gli investitori approvano l'accordo Nokia Microsoft

Stando a quanto riferito dal quotidiano finlandese Uusi Suomi, gli investitori hanno attaccato Elop di essere stato "un flop a tripla A" nella direzione di Nokia, di avere messo l'azienda sulla "strada della rovina" e di avere portato al "funerale dei telefoni Nokia". E' stato necessario l'intervento del presidente della seduta, Manne Airaksinen, per invitare i presenti ad astenersi dagli attacchi personali nei confronti di Elop, che è tuttora nella lista dei papabili alla successione di Steve Ballmer alla guida di Microsoft.

Proprio a Bellevue ieri Bill Gates si è congratulato con il CEO uscente per il suo operato e ha parlato della selezione dei candidati. L'occasione era l'assemblea annuale degli azionisti, in cui non si poteva certo trascurare un argomento importante come la prossima guida dell'azienda. "Abbiamo tenuto molti colloqui con candidati interni ed esterni e siamo soddisfatti dei progressi" ha detto Gates, rifiutandosi però di fissare una tempistica per la nomina. 

Si è limitato a sottolineare che sia lui sia Ballmer stanno lavorando per fare in modo che "il prossimo amministratore delegato sia la persona giusta al momento giusto". Non resta che attendere, intanto ricordiamo la rosa dei candidati, che secondo le fonti Reuters si sarebbe ridotta a una manciata di persone, tra cui il numero uno di Ford Motor Alan Mulally, l'ex CEO di Skype e candidato interno Tony Bates, e Stephen Elop.

Tag: nokia