Apple potrebbe ritirare fuori dal cassetto il piccolo iPhone di casa, il modello Se. Secondo indiscrezioni circolate in rete nelle ultime ore, Cupertino starebbe pensando al rilancio di questa particolare edizione di melafonino, pensionata anticipatamente lo scorso anno con l’arrivo sul mercato dell’iPhone Xs. A settembre 2018, infatti, Apple sembrava essersi convinta del fatto che il mercato volesse dispositivi con schermi sempre più grandi. Non ci sarebbe quindi più stato spazio per il modello Se e il suo contenuto display da 4 pollici. Sarebbero bastati pochi mesi, però, per far cambiare idea alla dirigenza di Cupertino. L’iPhone Xe (questo il nome ufficioso), sarebbe dotato di un pannello Amoled edge-to-edge da 4,8 pollici con un piccolo notch integrato. Le dimensioni ricorderebbero quelle dell’iPhone 7.

Addio quindi al tasto Home e spazio al sistema di riconoscimento biometrico del Face Id, oltre alla singola fotocamera principale da 12 megapixel con apertura f/1.8, uguale al sensore scelto per l’iPhone Xr. Il corpo unibody dovrebbe essere realizzato in alluminio con angoli arrotondati in stile iPad Pro 2018. Non sono però emersi dettagli sulle specifiche interne, anche se il Face Id lascia suggerire la possibile presenza del chip A12 Bionic.

La testata Pc-Tablet spiega come il cellulare potrebbe essere prodotto negli stabilimenti indiani di Foxconn, con un prezzo di partenza che si dovrebbe attestare sui 600 dollari per arrivare a 800 per la configurazione con più storage e memoria. Secondo la fonte, il nuovo iPhone Xe potrebbe essere presentato insieme ai due modelli più pregiati (finora noti come Xi e Xi Plus) il prossimo settembre.