Per i prossimi 7 anni BT Italia sarà responsabile, con il supporto di HP e Finmeccanica, di collegare tramite IP le oltre 340 sedi della Pubblica Amministrazione italiana dislocate in 125 Paesi, comprensive delle sedi centrali di Roma e di tutte le sedi diplomatiche estere.

La gara d'appalto, che ha un valore di 175 milioni di euro, fu indetta da DigitPA lo scorso anno per individuare l'azienda incaricata della fornitura e della gestione sia in Italia, sia a livello internazionale, dei servizi di connessione via IP, VoIP, Internet, sicurezza di rete e di tutti i servizi di unified communication, che comprendono la comunicazione in mobilità, le videoconferenze e la messaggistica.

BT Italia si è aggiundicata la gara d'applato della PA per un valore di 175 milioni di euro.



BT Italia si è aggiudicata l'appalto in quanto azienda di riferimento a capo di un raggruppamento temporaneo di cui fanno parte anche HP e Finmeccanica. Fra gli altri partecipanti alla gara d'appalto si segnalano Telecom Italia e Fastweb.

L'amministratore delegato di BT Italia, Corrado Sciolla, ha commentato questo successo dicendosi “orgoglioso di aver vinto questa importante gara, che conferma la vocazione di BT a essere il partner globale di aziende e Pubblica Amministrazione”.