Uno dei formati elettronici per documenti più utilizzati è certamente l'Adobe Portable Document Format (PDF). Dopo tanti anni di onorato servizio è finalmente giunto il momento della sua standardizzazione ufficiale con tanto di certificazione ISO (International Organization for Standardization).

In pratica Adobe ha annunciato di essere pronta a consegnare all'AIIM, l'Enterprise Content Management Association, la sua specifica PDF 1.7. "L'annuncio rappresenta il logico passo evolutivo di PDF da standard de facto a standard formale de jure. Rilasciando le specifiche PDF complete ai fini della standardizzazione ISO rafforziamo il nostro impegno verso la dimensione open", ha confermato Kevin Lynch, senior vice president di Adobe.

In pratica, al termine dell'iter burocratico e tecnico-analitico il formato PDF potrà essere sviluppato ed implementato liberamente. Nessuna royalty graverà più sul prodotto, diventando di fatto uno standard certificato – utilizzabile da enti pubblici e aziende.

"AIIM è lieta di ricevere questo incarico da parte di Adobe. Negli ultimi anni abbiamo assistito, e spessp contribuito, ad una serie di iniziative orientate ai segmenti business e consumer incentrate sul formato PDF. Queste iniziative sono cresciute così tanto che è ora opportuno che Adobe consenta che le specifiche complete servano da elemento di unificazione e che ne sia ottenuta l'approvazione ufficiale mediante il processo formale di standardizzazione ISO", ha confermato John Mancini, presidente AIIM.

Al momento vi sono già due sottoinsiemi PDF certificati ISO: PDF for Archive (PDF/A) e PDF for Exchange (PDF/X).

Il comitato AIIM nei prossimi mesi dovrà individuare le eventuali criticità e le eventuali soluzioni per l'approvazione standard internazionale.