Processori più evoluti, un trackpad più preciso, maggiori funzionalità di autenticazione: ecco alcune delle novità annunciate da Lenovo per la “collezione 2017” dei suoi Pc portatili ThinkPad e ThinkPad Yoga, destinati all'utenza professionale e a quella consumer. I nuovi chip sono quelli di Intel, la settima generazione della linea Core, anche indicata come Kaby Lake e responsabile in particolare di un miglioramento delle prestazioni grafiche e dell'efficienza energetica. Il produttore cinese, oggi primo marchio di Pc per numeri di vendita su scala mondiale, ha fatto sapere che l'intera sua gamma di laptop l'anno prossimo sarà aggiornata con il passaggio a questa piattaforma, mentre alcuni dei modelli beneficeranno anche di maggiori opzioni di autenticazione biometrica attraverso Windows Hello (uno strumento integrato nel più recente sistema operativo di Microsoft), per esempio tramite lettura dell'impronta digitale o riconoscimento facciale. Le webcam dei Pc aggiornati, infatti, saranno compatibili con Windows Hello.

Un altro elemento software aggiunto alla gamma dei ThinkPad sarà il supporto a Windows Precision Touchpad, un insieme di driver e interfacce proposto da Microsoft per consentire di configurare il touchpad in modo più preciso e con comandi gesture personalizzati. Lenovo proporrà i modelli 2017 in versione Signature Edition, ovvero priva di personalizzazioni e software preinstallato (inclusi i bloataware) aggiuntivo rispetto a quanto previsto da Windows 10. Si eviteranno, così, agli utenti fastidi e perdite di tempo per rimuovere eventuali programmi indesiderati; gli amministratori It, invece, avranno il vantaggio di disporre di sistemi uniformi dal punto di vista del software, anche se l'azienda acquistasse per i propri dipendenti modelli diversi. Tra le altre novità annunciate, spiccano la presenza di interfacce Usb-C e Thunderbolt 3.

 

L'aggiornamento riguarda nove modelli, proposti sul mercato statunitense con prezzi variabili tra i 675 dollari circa e i 1.260 dollari circa per le configurazioni di base. La proposta più economica (da 674 dollari, disponibile dal mese di gennaio) è il ThinkPad 13, un portatile da 13,3 pollici con schermo touch Full Hd, indirizzato all'ampia platea dei dipendenti d'azienda, dei liberi professionisti e degli studenti; la configurazione più elevata prevede 32 GB di Ram Ddr4 e Ssd da 512 GB. Stessa dimensione di schermo ma form factor differente e “2-in-1” per il ThinkPad Yoga 370, una proposta meno tradizionale e più costosa (da 1.264 dollari in su, disponibilità dal mese di marzo) della precedente in virtù della presenza dell'interfaccia Thunderbolt 3 e di un'autonomia promessa di dieci ore.

 

L'alternativa più piccola e leggera è invece l'ultraportatile ThinkPad X270 (da 909 dollari, disponibilità da marzo), con schermo da 12 pollici Hd o Full Hd, anche tattile, a seconda delle configurazioni. A favore dell'identità “mobile” di questo modello gioca la possibilità di aggiungere una seconda batteria, che porta a ben venti ore l'autonomia dichiarata.

 

ThinkPad Yoga 370

 

 

Chi desideri più spazio per visualizzare documenti, pagine Web e applicazioni può optare per uno dei quattro modelli da 14 pollici annunciati da Lenovo. Fra i quattro, il ThinkPad 470p (da 1.049 dollari, da marzo) è il meno votato alla mobilità perché più spesso e pesante, ma in compenso è il più potente sia nel calcolo basato su Cpu, sia nelle prestazioni grafiche, affidate a una Gpu Nvidia GeForce 940MX. Non è dotato, invece, di grafica dedicata il ThinkPad Yoga T470s (da 1.099 dollari, da febbraio), configurabile con schermo classico o touch e con un massimo di ben 23 GB di memoria Ram; può funzionare per dieci ore e mezza prima di dover essere messo in ricarica.

 

La terza proposta da 14 pollici è il ThinkPad T470 (da 914 dollari, da febbraio): in questo caso la Ram Ddr4 può arrivare addirittura a 32 GB e sono presenti sia la medesima Gpu Nvidia del ThinkPad 470p, sia le interfacce Thunderbolt 3 ed Ethernet. Ma il vero punto di forza è l'autonomia, che può toccare le 18 ore impostando tutti gli accorgimenti di risparmio energetico. Chi non fosse interessato allo schermo tattile può considerare il più economico ThinkPad L470 (da 779 dollari in su, disponibile dal mese di marzo), configurabile con risoluzione 720p o 1080p, con o senza Gpu dedicata e con un massimo di 32 GB di Ram Ddr3.

 

ThinkPad T570

 

Due, infine, i modelli da 15,6 pollici, entrambi venduti con un prezzo di partenza di 909 dollari e con disponibilità dal messe di marzo. ThinkPad T570, con schermo touch o classico, è il “fratello maggiore” del T470, e aggiorna l'omonimo precedente modello rendendolo più leggero (8% di peso in meno) e più sottile (10%). Analogamente, il ThinkPad L570 propone una dotazione hardware simile a quella dell'L470, differenziandosi però da questo per il pannello con diagonale da 15,6 pollici e per il maggior numero di porte (quattro Usb 3.0, una mini DisplayPort).