Dall’aerospaziale al medico, passando per l’automotive e l’industriale. È versatile e “progettata per il futuro” la nuova piattaforma di stampa 3D modulare Eos M 300 per materiali metallici, in grado di fornire un volume di costruzione 300 x 300 x 400 millimetri. Dotata di un’architettura configurabile e scalabile per le apparecchiature, la soluzione garantisce una completa flessibilità ed è quindi adatta alle aziende che richiedono attrezzature standard industriali per la manifattura additiva. I clienti possono scegliere tra diverse varianti: uno, due o quattro laser, opzioni laser multipotenza (400 o 1.000 watt), messa a fuoco fissa o variabile, diversi tipi di sistemi di rivestimento, strategie di esposizione nuove e migliorate, gestione delle parti (manuale o automatizzata), opzioni di monitoraggio e tre diversi sistemi di fissaggio (3R, Delphin, Erowa).

Le imprese possono anche scegliere fra due modalità di dosaggio delle polveri per realizzare lavori di costruzione completi senza rifornimento: il dosaggio dal basso verso l’alto (per operare in modo indipendente dalla distribuzione delle dimensioni delle particelle del materiale) e quello automatizzato dall’alto, per offrire una soluzione a ciclo chiuso. M 300 è compatibile con Eos Shared Modules, che permette di utilizzare moduli periferici manuali o automatizzati e sistemi logistici di trasporto per l’approvvigionamento di diverse piattaforme del vendor per materiali metallici.

Il telaio realizzato tramite fusione assicura inoltre capacità di elaborazione disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Eos ha integrato una struttura di filtraggio a ricircolo che consente la pulizia automatica perché raccoglie i residui in un contenitore sotto la camera di stampa. In questo modo è possibile elaborare processi più lunghi senza interruzioni.

Le piattaforme della serie M 300 sono dotate di soluzioni software per tutti i passaggi del processo di additive manufacturing, dalla preparazione dei dati di progettazione Cad e dei processi di produzione al controllo qualità. Di conseguenza, includeranno le applicazioni Eosprint 2, Eostate ed Eosconnect, utilizzabili rispettivamente per la preparazione, la produzione e il monitoraggio dei processi.