Qualcomm continua a percorrere strade alternative a quelle dei processori per smartphone. Lo fa puntando sull’Internet of Things con due nuovi modelli a marchio Snapdragon, il 600E e il 410E, entrambi destinati ad applicazioni embedded come il digital signage, i set-top-box, l’imaging per il settore medico, i sistemi point of sales (Pos), la robotica industriale e altro ancora. Ancor prima delle caratteristiche tecniche, è significativo sottolineare come si tratti dei primi Snapdragon proposti da Qualcomm anche tramite un distributore terzo, con l’intento di renderli disponibili non solo ai grandi Oem ma anche ai system integrator, alle piccole aziende o startup interessate a progetti IoT.

Si parte da Arrow Electronics, con la promessa di una disponibilità minima di dieci anni dal primo campionamento commerciale delle famiglie di processori Snapdragon 600 e 400. Il distributore integrerà la vendita dell’hardware con componenti e servizi di ingegneria per i suoi clienti.

Snapdragon è un processore potente e versatile in grado di supportare molte potenziali applicazioni nell’ambito dell’Internet of Things”, ha commentato Raj Talluri, senior vice president, product management di Qualcomm Technologies, “e ora siamo in grado di offrire questa tecnologia a un numero di clienti ancora più ampio, con l’ulteriore vantaggio di poter fornire supporto e garantire disponibilità nel lungo termine".

Lo Snapdragon 600E si caratterizza per la Cpu quad-core e la frequenza di clock da 1,5 GHz, ed è ideale per applicazioni che richiedono grafica avanzata e immersiva 3D, grazie alla Gpu Qualcomm Adreno 320 e al processore di digital signage (Dso) Qualcomm Hexagon. Include, inoltre, il supporto alla connettività Bluetooth e WiFi (802.11 a/b/g/n/ac), oltre che per il Gps. Può interfacciarsi con le tecnologie Sata, SD3.0, memorie Ddr ed eMMC, Hdmi, LVds, Hsic, and PCIe.

 

 

Il focus dello Snapdragon 410E, anch’esso con architettura quad-core ma operativo a 1,2 GHz, è invece sull’efficienza energetica. Anch’esso, in ogni caso, supporta Bluetooth, WiFi e Gps e può sostenere applicazioni con elementi multimediali: a detta di Qualcomm, è ideale per utilizzi in campo domotica, cartellonistica digitale, apparecchi medici connessi, automazione industriale, impianti media player e sistemi di videosorveglianza.