Qualcomm ha svelato un nuovo kit di sviluppo per la realtà virtuale basato sulla piattaforma proprietaria Snapdragon 845 Mobile Vr. La soluzione consiste in un Sdk e in un visore senza fili e indipendente ed è pensata per supportare la nuova generazione di applicazioni per la realtà virtuale. La piattaforma supporta diverse tecnologie, come la mappatura e localizzazione simultanea (Slam) a sei gradi di libertà, senza che gli utenti effettuino alcun setup della stanza in cui si trovano. Adreno Foveation è un sistema di rendering che mima il funzionamento della fovea oculare per migliorare il tracciamento dello sguardo, grazie anche al lavoro svolto in partnership da Qualcomm con Tobii Ab. Quest’ultima azienda ha sviluppato diversi algoritmi che permettono agli sviluppatori di creare contenuti che sfruttano la direzione dello sguardo per migliorare la user experience.

Infine, una nuova tecnologia in grado di tracciare i confini rende più concreta l’esperienza di gaming, in quanto le applicazioni possono gestire le notifiche al visore e le sequenze di gioco in modo più realistico mentre l’utente si sposta nell’ambiente fisico. Qualcomm ha annunciato anche che lo Snapdragon 845 Virtual Reality Development Kit supporterà nel corso dell’anno l’Htc Vive Wave Vr Sdk: un insieme di Api pensato per creare contenuti ottimizzati per il chip mobile di Qualcomm su hardware differenti.

“Abbiamo progettato il nuovo kit pensando innanzitutto agli sviluppatori, con l’obiettivo di produrre una soluzione capace di ridurre alcune scocciature solitamente legate all’ottimizzazione dei contenuti in realtà virtuale per il mobile, oltre alla volontà di garantire un accesso più veloce a diverse innovazioni e tecnologie di punta presenti sulla piattaforma Snapdragon 845 Mobile Vr”, ha spiegato Hiren Bhinde, director, product management di Qualcomm Technologies.